In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona tendenze 5° Diy Global Summit. 7 giugno 2017


di Luca Gaudenzi
PR & Marketing Manager MADE4DIY (Consorzio Italiano Produttori Fai Da Te e Gardening)

 

Si è recentemente conclusa la quinta edizione del Global DIY Summit, il principale evento mondiale focalizzato sul canale della grande distribuzione specializzata nell’Home Improvement e nel Do It Yourself .

Il congresso, che si è tenuto l’8 ed il 9 giugno a Berlino, presso il Maritim Hotel, viene organizzato annualmente da EDRA e FEDIYMA, le due organizzazioni europee di riferimento nel comparto del “Fai Da Te “, rispettivamente l’organizzazione dei retailer (European DIY – Retail Association) e quella dei produttori (European Federation of DIY Manufacturers). A queste si aggiunge il GHIN (Global Home Improvement Network).

Decisamente positivi dati circa l’affluenza: l’edizione di quest’anno ha superato le precedenti in termini di presenze, con ben 1030 partecipanti provenienti da 51 paesi nel mondo. L’auditorium del Maritim Hotel era, infatti, gremito da una platea composta da professionisti del settore tra cui numerosi Top Managers e CEOs provenienti dal mondo dell’industria e da tutte le principali insegne della moderna distribuzione.

All’evento hanno partecipato i decison maker di oltre 40 insegne della grande distribuzione di ogni parte del mondo: Europa, Sud Africa, Russia, Turchia, Scandinavia, USA , Chile, Australia, Nuova Zelanda e Giappone. Tra queste, citiamo ADEO (Leroy Merlin, Bricoman, Brico Center, Weldom, Aki), Kingfisher ( B&Q , Castorama, Brico Depot , Koctas), OBI, Lowe’s, The Home Depot, Screwfix, Hornbach, Toom, Hagebaumarkt, Hubo, Kesko, Cash Build, Globus, Brico Alliance, Bunnings e Bricolife.

In aumento anche l’aspetto più precisamente promozionale del Summit con un’esposizione che, quest’anno, ha raggiunto i 1.500 mq, e la presenza di sponsor particolarmente importanti.

Titolo dell’evento di quest’anno: “A New Era – A Glimpse into the Future of Home Improvement”; un contenitore che ha visto alternarsi sul palco professionisti già noti al Summit e altri, al debutto, che hanno dato il loro personale contributo  nell’analizzare i trend di mercato, percepirne le future evoluzioni e fornire nuovi spunti sui quali riflettere.

Lo scenario economico e politico del mondo in cui viviamo sta cambiando rapidamente, alcuni di questi cambiamenti come l’uscita del Regno Unito dall’UE; l’elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti d’America e l’ingresso nell’era della rivoluzione digitale (4° rivoluzione industriale) stanno dando origine ad un clima caratterizzato da situazioni di instabilità congiuntamente ad una riduzione delle barriere in ingresso; all’interno di questo nuovo contesto sia le aziende produttrici che i rivenditori devono essere in grado di adattarsi al più presto cambiando le loro strategie .

La giornata del 7 giugno: Store Tour e “Get Together”

Come di consueto, la giornata precedente all’apertura è stata dedicata allo ”store tour”, ovvero una serie di visite in alcuni dei punti vendita delle principali catene del DIY tedesche.

Le insegne visitate:

  • OBI, Market Berlin-Steglitz (prima apertura 1999, 631 negozi in 11 paesi nel mondo; fatturato 2016 pari a 5.726 milioni di euro).
  • BAUHAUS, Berlin (prima apertura 1999, 264 negozi in 19 paesi nel mondo; fatturato 2016 pari a 5.231 milioni di euro).
  • HORNBACH, Berlin Marzahn (prima apertura 1997, 153 negozi in 9 paesi nel mondo; fatturato 2016 pari a 3.535 milioni di euro).
  • TOOM BAUMARKT, Berlin (prima apertura 2003, 338 negozi in Germania; fatturato 2016 pari a 2.277 milioni di euro).
  • GLOBUS BAUMARKT, Berlin ( prima apertura 2011, 104 negozi in Germania; fatturato 2016 pari a 1.410 milioni di euro).

Nel pomeriggio si sono svolti due workshop. Quest’anno i temi trattati sono stati : Global Home Improvement Insights ( a cura di IFH Koeln – Institute of Trade Research GMBH e GfK) ed Open Innovation in DIY (a cura di EIMIA – European Internet Marketing Institute and Accademy ).

All’interno dei workshop (i quali sono eventi esterni a numero chiuso dedicati ai soli iscritti) sono state analizzate le tendenze generali dei mercati europei nelle principali categorie del Fai Da Te congiuntamente all’evoluzione dei format dei negozi e dei canali distributivi.

E’ stato inoltre affrontato l’importante tema dell’innovazione, sfruttando il potenziale della World Wide Web e coinvolgendo collaboratori ed individui per affrontare le sfide del futuro in modo da migliorare, sotto il punto di vista degli investimenti, tempi e modi del proprio lavoro e quelli altrui.

Dalle 17:00 è andata in scena anche l’ Assemblea Generale Annuale del GHIN (Global Home Improvement Network) , organizzazione che raggruppa ben 119 insegne della grande distribuzione che operano in 102 paesi con oltre 22.000 negozi per un fatturato complessivo di oltre 240 miliardi di euro.

Tra i presenti all’assemblea, che si è svolta in gran segreto in una sala riunioni riservata all’interno del Maritim Hotel di Berlino, anche John Gillam (CEO di Bunnings), Veroniqe Laury (CEO di Kingfisher Group) e Sergio Giroldi (CEO di OBI e nuovo Presidente di EDRA).

A chiudere la giornata sono stati l’esclusivo “VIP Cocktail Party” sponsorizzato da Gardena ed il “Get Together “sponsorizzato da OBI; entrambi organizzati nell’area espositiva del Maritim Hotel di Berlino.

5° Diy Global Summit. 8 giugno 2017

5° Diy Global Summit. 9 giugno 2017