• Magazine DIY
    per gli operatori
  • Magazine DIY
    per la famiglia
  • it

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

Iscrizione Newsletter

Ten Newsletter

Dichiaro di essere al corrente sui termini della privacy policy

Ten: DIY and Garden

icona comunicazione A Natale, Progress per Telethon


Anche quest’anno si rinnova l’operazione Progress: “Una tazza speciale per un Natale più buono”.  Giunto alla sesta edizione, sino allo scorso anno il progetto si è posto l’obiettivo di raccogliere fondi attraverso la vendita di una tazza realizzata in edizione limitata e venduta al pubblico a 2 euro, di cui 1 donato per una precisa finalità.

Quest’anno la meccanica resta invariata, mentre la novità è costituita dalle due tazzine da caffè che hanno preso il posto della mug, ma sempre realizzate in edizione limitata e vendute in una confezione appositamente realizzata per l’occasione.

Ricordiamo che, negli anni sono stati devoluti 5.616 euro alla Croce Rossa Italiana per affrontare l’emergenza Sardegna causata dal ciclone “Cleopatra” (2013) e 10.500 euro alla Fondazione Santobono Pausilipon a sostegno del nuovo reparto di Terapia Intensiva Neonatale (2014).

Dal 2015 Progress ha deciso di sposare la causa della Fondazione Telethon, alla quale sono stati donati nelle edizioni 2015 e 2016 oltre 25.000 euro per il sostegno alla ricerca verso la cura delle malattie genetiche rare; nel 2017, i 15.000 euro raccolti sono stati utilizzati per realizzare la prima fase del progetto T-Car, in collaborazione con il Comitato Provinciale Telethon di Avellino e Benevento.

Il progetto T-Car prevede l’acquisto e l’allestimento di un veicolo destinato al trasporto dei disabili in modo da consentire loro una partecipazione realmente attiva alla missione di Telethon: quella di diffondere la conoscenza ed aiutare a progredire la ricerca biomedica sulle malattie genetiche rare.

La cifra raccolta con l’edizione 2018 servirà per realizzare la seconda ed ultima fase del progetto T-Car, ossia la modifica strutturale del veicolo acquistato con i fondi raccolti nel 2017. Tale modifica consentirà il trasporto in tutta sicurezza di disabili anche dotati di carrozzine di grandi dimensioni.