In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

Vuoi vedere che al Sud?


Siamo a febbraio e i tempi sono molto stretti. Come sta andando la raccolta? I tempi sono strettissimi, ma ci piacciono le sfide e lavoriamo bene sotto stress. Siamo molto fiduciosi e forti delle positive esperienze passate. Certamente siamo ad una prima edizione di un evento dedicato al mondo della distribuzione del Centro-Sud Italia; una distribuzione numerosa, in alcuni casi fortissima, e sulla quale stiamo lavorando molto intensamente”.

Questa intervista l’ho realizzata lo scorso 8 febbraio. Il mio interlocutore era Sebastian Galimberti, direttore editoriale di iFerr e l’oggetto dell’intervista era il Siferr, il nuovo Salone Internazionale della Ferramenta che si terrà il prossimo 6 e 7 maggio a Napoli.

La domanda era lecita e chi conosce l’impianto fieristico e ciò che serve per organizzarlo sa, molto bene, che due mesi sono un tempo assolutamente “folle” per organizzare una qualsiasi manifestazione. Eppure, proprio a due mesi dall’intervista, l’organizzazione ha recentemente comunicato la partecipazione di un centinaio di aziende, oltre al forte coinvolgimento di due fortissimi distributori del sud, con iniziative come Ferr Lab 2.0.

Fortemente colpiti dalla dichiarazione, abbiamo telefonato per una verifica. E’ confermato, non sono marchi rappresentati, ma presenze vere, stand veri. Che dire, chapeau!

Vuoi vedere che il Sud è la nuova frontiera della ferramenta? Vuoi vedere che il Sud, con il suo sistema distributivo ancora ben saldamente ancorato al canale “tradizionale” e con i suoi risaputi “chiari e scuri”, può comunque essere una vera opportunità per produttori (tutti) sempre a caccia di nuovi sbocchi commerciali?

Da qualche anno, chi come me osserva sia il canale tradizionale e sia la moderna distribuzione del settore non può fare a meno di considerare che, nonostante le molte chiusure, il canale dato per agonizzante è, al contrario, vivissimo e in ripresa.

Una ripresa che non sarà scevra da ulteriori fisiologiche e sane razionalizzazioni, ma che si dimostra densa di contenuti, fortemente attuali. La voglia di evolvere provoca grande dinamismo, e lo si vede, lo si evince: fisicamente, bastino i bagni di folla degli open day dei distributori del meridione e, virtualmente, le numerose e vivaci pagine facebook delle ferramenta del sud, con le mille promozioni e foto del punto vendita, alternate alle le immagini della squadra del cuore o dell’ultima grigliata con gli amici che, comunque fanno community.

E poi era da tempo che al Sud – dopo il naufragio dello storico ma ormai sorpassato Sifuc – non si vedeva un evento dedicato. Vuoi vedere che? E, sì, a andremo a vedere.

PS: Secondo l’ultimo “Rapporto sul Sistema Distributivo” (aggiornato al 2015) pubblicato da Ministero dello Sviluppo Economico, il commercio al dettaglio in sede fissa contava 751.585 unità. Di questi ben il 41,8% si trova al Sud e Isole, il 37,6% al Nord e il 20,6% al Centro. Di questi 41.291 sono catalogati come “Ferramenta/materiali da costruzione” e, di questi, 20.858 unità ulteriormente suddivisi tra “ferramenta/vernici/termoidraulica”.

La distanza fra il Nord e il Sud, esaminando i rapporti di densità territoriale, è evidente con un settentrione con un valore pari a 10,2 esercizi ogni 1.000 abitanti mentre nell’area meridionale lo stesso aumenta fino a 15,1 punti vendita ogni mille abitanti. La media nazionale si colloca a circa 12,4 esercizi ogni mille abitanti.

 

Fonte: Rapporto sul Sistema Distributivo