In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Bricocenter alla ricerca (un pò bizzarra) di talenti


IUna selezione in modalità gioco, una ricerca di personale, da parte dell’insegna del gruppo Adeo, che nulla ha a che vedere con i percorsi di sviluppo aziendali già noti e la copertura di posizioni aperte, piuttosto con un contratto a tempo indeterminato fatto di grandi idee e responsabilità.

Si tratta di SpeedUProgram, che si pone l’obiettivo di individuare 10 talenti attraverso un percorso di soli 8 mesi rompendo gli schemi dei tradizionali talent program. Due le fasi: il primo mese i ragazzi creano il loro network all’interno dell’azienda, costruiscono relazioni e allargano i propri orizzonti anche grazie a esplorazioni nelle altre business unit di Adeo; i 7 mesi successivi prendono in carico un progetto strategico e lo portano a compimento, sotto la guida di un mentor loro affidato.

Il programma è rivolto ai giovani laureati tra gennaio 2016 e settembre 2017 che hanno buona padronanza della lingua inglese o francese, un’ esperienza di studio o lavoro di almeno 6 mesi all’estero e la disponibilità a spostamenti in Italia e internazionali. Una sfida per persone cosmopolite e aperte a nuove culture e modalità di apprendimento.

Le selezioni per diventare uno speedupper sono aperte fino al 1 Ottobre; accelerare è la parola d’ordine di questo progetto, dal processo di selezione alla scelta finale, fino all’inserimento in azienda.

Primo step è uno Skillgame multidisciplinare online per mettere in gioco le proprie capacità. I best performers accedono alla seconda fase: una Video intervista per individuare i caratteri distintivi e le attitudini dei concorrenti e le loro motivazioni a partecipare al programma. Terzo e quarto step si svolgono in azienda attraverso un Business Game (19/20 ottobre), con 5 squadre che si sfidano in una simulazione, e una Contest Idea (7 novembre), in cui ognuno dei 20 finalisti racconta, attraverso un pitch di cinque minuti, la sua idea originale per un Bricocenter del futuro.

Domanda: ma dopo questa “maratona”, le eventuali buone idee verranno ricompensate?