In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona comunicazione Le PMI con Google


E’ probabilmente una casualità la data del 5 maggio per la presentazione da parte di Google, insieme ad una serie di partner di altissima importanza, di uno dei progetti web più interessanti degli ultimi anni. Il “5 maggio”, con il suo “ei fu siccome immobile” è una delle opere più celebri del Manzoni, scritta per commemorare Napoleone. E se Napoleone per ben due volte fu proclamato Imperatore dei francesi, Google può essere considerato a ragion veduta, oggi, l’Imperatore della rete. Ma veniamo al progetto. I protagonisti sono, ciascuno per sua competenza e know how: Google, come abbiamo detto; Seat Pagine Gialle, Register di Dada e Poste Italiane. Il progetto si chiama: “La Mia Impresa Online” e l’obbiettivo è quello di facilitare, guidandole passo passo, le piccole e medie imprese italiane ad entrare nel mondo del web costruendo, senza oneri economici e senza la necessità di conoscenze tecniche, il proprio sito web.

L’argomento è particolarmente interessante per tutti i punti vendita dei nostri settori (bricolage, ferramenta, colorifici, garden center e specializzati) che spesso non approcciano il web proprio per una questione di costi o di complessità di gestione. In Italia ci sono 4 milioni e mezzo di aziende, di cui circa 4 milioni sono piccole imprese sotto i dieci dipendenti. Secondo i dati di Eurisko, solo una percentuale vicina al 25% del totale delle imprese italiane ha un sito, e se ci focalizziamo sulle imprese sotto i dieci dipendenti, la percentuale scende ulteriormente, al 20%.

Inoltre, lo studio Fattore Internet, commissionato da Google a The Boston Consulting Group, mostra che le piccole e medie imprese attive su Internet fatturano di più, assumono di più, esportano di più e sono più produttive di quelle che su internet non sono presenti o hanno solo un sito vetrina. In particolare, le imprese attive hanno avuto nel 2010 un incremento del fatturato dell’1,2% rispetto a un calo del 4,5% registrato dalle imprese offline e un +15% di vendite all’estero rispetto al +4% di quelle offline; il 34% delle piccole e medie imprese attive online ha registrato un aumento del personale, mentre il 65% ha dichiarato di aver ottenuto vantaggi in termini di produttività grazie ad Internet.

COME FUNZIONA “LA MIA IMPRESA ONLINE.IT”

Noi di Bricoliamo abbiamo avuto l’opportunità di fare una prova del funzionamento del sistema e ne abbiamo effettivamente verificato la straordinaria semplicità. Il primo passo è quello di registrarsi nel sito lamiaimpresaonline.it. A questo punto si può accedere alla schermata che contiene tutti gli elementi per costruire il proprio sito. La grafica può essere scelta sulla base della propria categoria merceologica da tre proposte diverse, ciascuna declinata su cinque colori diversi. Si clicca e si sceglie. Le categorie comprese per il momento nel sistema sono una cinquantina e, dobbiamo rilevare, che bricolage, ferramenta, colorificio e giardinaggio non ci sono, tuttavia abbiamo estorto la promessa della loro immissione in tempi brevi. In ogni caso per tutte le categorie merceologiche attualmente non rappresentate esiste una serie di proposte grafiche cosiddette “generiche”, tra cui poter scegliere.

Scelta la grafica si può facilmente inserire l’immagine della propria insegna e completare le parti di testo e di foto semplicemente digitando il testo in apposite caselle e inserendo le foto riprendendole dal proprio archivio. Il tutto guidato da chiare istruzioni e limitato davvero a pochi clik. Si salva e il sito è online. Nel caso si incontrassero difficoltà è stato predisposto un servizio di call center in grado di supportare il “costruttore” del sito durante tutte le fasi del processo.

Fatto il sito si avrà la possibilità di promuoverlo con gli strumenti pubblicitari messi a disposizione da Google e di attivare, sul proprio sito, proprio su quello che abbiamo appena realizzato, un servizio di e-commerce per i propri clienti che va dall’acquisto online, possibile grazie alla piattaforma realizzata da Register, fino alla gestione del pagamento e della spedizione del prodotto, grazie al supporto di Poste Italiane.

Vediamo nei particolari i contenuti dell’offerta:

Andare online
Registrazione del dominio, hosting e piattaforma per la realizzazione del sito con spazio web fino a 10 GB, interfaccia di gestione dei contenuti, 10 caselle e-mail, sistema di statistiche real time e pannello di controllo gratuiti per 12 mesi, offerti da Seat PG con PagineGialle.it

Promuoversi online
Coupon AdWords del valore di 100 Euro per promuovere il proprio business attraverso pubblicità sul motore di ricerca Google. Il coupon AdWords è valido fino ad esaurimento del credito, senza limiti temporali.

Vendere online
Piattaforma di e-commerce gratuita per 3 mesi, offerta da Register.it

Spedire e Incassare gratuitamente
Cinque spedizioni gratuite (fino a 3 Kg) per le prime 500 imprese che attiveranno la piattaforma di e-commerce, offerte da Poste Italiane. Questa offerta si arricchirà nel corso delle prossime settimane di un ulteriore servizio di POS virtuale gratuito.

Alla fine del periodo di prova gratuito non c’è nessun obbligo di rinnovo e chi dovesse scegliere di usufruire di servizi diversi da quelli offerti dai partner di La Mia Impresa Online.it avrà la possibilità di trasferire il proprio dominio. Per chi invece dovesse decidere di proseguire nell’utilizzo dei servizi, il costo del dominio, del servizio di hosting e della piattaforma per la gestione del sito e del servizio di statistiche real time sarà inferiore a 25 euro al mese per 12 mesi, mentre per l’e-commerce il costo sarà di 67,5 euro a trimestre. L’investimento in pubblicità AdWords non prevede importi minimi o massimi, ma è completamente modulabile sulle esigenze dell’investitore. Per chi fosse interessato a continuare l’attività di promozione una volta terminato il credito del coupon, non sarà necessario fare nulla se non prolungare la pianificazione. Per chi volesse continuare ad utilizzare i servizi di Poste Italiane potrà continuare a spedire a partire da 5.65 euro ad invio (sono previsti sconti per quantità crescenti).

Non ci sono più scuse … arrivederci in rete.