• Magazine DIY
    per gli operatori
  • Magazine DIY
    per la famiglia
  • it

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

Iscrizione Newsletter

Ten Newsletter

Dichiaro di essere al corrente sui termini della privacy policy

Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Bricocenter apre a Viareggio



Lo aveva anticipato Pietro Migliori e così è stato. Lo scorso 21 novembre il nuovo corso di Bricocenter ha trovato il suo esempio più concreto nella nuova apertura in provincia di Lucca. Il nuovo punto vendita, inserito nel nuovo parco commerciale Burlamacca di Viareggio, in via pisana, zona di elevato traffico e a pochi minuti dalla famosa Passeggiata,.

La novità di approccio non si è manifestata solo con la nuova apertura ma già con l’apertura del temporary store di piazza D’Azeglio 33; iniziativa non solo nuova per l’insegna ma per tutto il comparto distributivo del brico. 3.000 i mq, dei quali 2.500 dedicati alla superfcie interna e 500 all’area esterna (non visitabile il giorno dell’inaugurazione) per quello che è stato definito un format da media città.

30 persone compongono lo staff – risultato di ben 3.000 candidature  e 100 colloqui -, che opera su un negozio completamente rivisitato nella forma ma anche nella sostanza. Al di là dell’estetica gradevole e si può notare dal video girato durante l’inaugurazione, ciò che più colpisce è l’ulteriore avanzamento nel tracciato di un percorso che avvicina sempre più l’insegna al cliente, sia con la relazione – mediante il personale di vendita, sia con i servizi offerti.

Degne di nota le fotografie dei responsabili di reparto con il nome e il riferimento telefonico e i costanti riferimenti visivi ai servizi, in particolare quelli di posa. Al di là dei classici come il centro colore, il taglio legno, le cornici su misura, la duplicazione chiavi, i servizi di punta messi in campo sono la consegna a domicilio in 24 ore dei prodotti acquistati e la posa, installazione e montaggio in massimo 7 giorni lavorativi all’avvia di collaborazione con un gruppo di artigiani locali.

Una presenza volutamente “ridondante” ma efficace ( e necessaria, aggiungiamo noi) per far capire che in quel negozio il servizio è fondamentale tanto quanto il prodotto; prodotto che, peraltro si articola in un’offerta ampliata anche se diminuita nel numero di referenze. Di grande impatto il reparto legno, ampio e organizzato con il taglio legno molto ben visibile da più punti. Inoltre, segnaliamo la presenza in assortimento , in particolare nei reparti elettricità e idraulica, di articoli professionali.

Elementi visibili della convergenza con Leroy Merlin? Pare di sì. Al di là delle modalità assortimentali, meno evidenti al cliente finale, segnaliamo, nel format, le casse self service (anche se tuttavia è una tendenza generale del retail), il banco accoglienza e, in particolare, le segnalazioni delle quantità prodotto (ad es…+ di 300 soluzioni di box doccia o + di 200 soluzioni per i pavimenti, ecc) e lo stile dei desk dedicati ai finanziamenti, posa, ecc, che ricordano Torino Giulio Cesare.

“Dopo l’ottima accoglienza riservata al temporary store – ha spiegato il direttore di negozio Ugo Lombardo – non vedevamo l’ora di aprire e mostrare a tutti il nuovo negozio. In questi mesi abbiamo assunto e formato una squadra di 30 persone, provenienti da questo territorio,oltre alle sinergie con gli artigiani locali. In questo modo Bricocenter può contribuire alla crescita economica collettiva”.

Il nuovo negozio di Bricocenter, si caratterizza anche per le sue scelte green. Sulla sommità dell’edificio è stato installato un impianto fotovoltaico che consente di dimezzare il normale consumo di energia elettrica. Inoltre, per illuminare la struttura è stato installato un impianto a Led intelligente, che regola l’intensità dell’illuminazione artificiale a seconda della presenza di luce naturale nel negozio, proveniente dai grandi finestroni dell’edificio.

Il nuovo negozio di Bricocenter è attento anche al consumo dell’acqua, così che per l’irrigazione si è dotato di un pozzo per sfruttare al 100% l’acqua piovana. Entro la fine del 2018, infine, è previsto che siano operative le due postazioni per la ricarica delle auto elettriche all’interno dell’area parcheggio.

Orario:

  • Dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 20.00
  • domenica dalle 10.00 alle 20.00.