• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

icona tendenze EDRA, GHIN e HIMA, un appello alla collaborazione


In relazione alle difficoltà dei trasporti, delle materie prime e delle forniture, arriva una dichiarazione congiunta da parte dell’European DIY-Retail Association (EDRA), la Global Home Improvement Network (GHIN) e l’Home Improvement Manufacturers Association (HIMA), che è un invito alla collaborazione e alla comprensione tra produttori e distributori.

La dichiarazione punta l’attenzione sulla volatilità della domanda che ha un impatto diretto sulla capacità di tutti gli attori del mercato nel soddisfarla. La catena di approvvigionamento è stata profondamente disturbata, con conseguenze sull’aumento dei costi di trasporto, la carenza di capacità di trasporto, l’aumento dei prezzi delle materie prime come l’acciaio, il legno, il petrolio derivati, che stanno creando pressione sugli impianti di produzione in tutto il mondo e la produzione di beni in Cina, così come la sua capacità di fornire i mercati globali.

Gli effetti del Covid-19 rappresentano un rischio per le catene di approvvigionamento in tutto il mondo. È quindi essenziale che tutti tutti gli attori della catena di approvvigionamento lavorino insieme per continuare a fornire ai nostri consumatori prodotti con la minore interruzione possibile.

I firmatari della nota, Ralf Rahmede, Direttore generale HIMA e John W. Herbert, Segretario generale EDRA/GHIN credono che “in questa situazione imprevedibile, dobbiamo tutti lavorare insieme in modo equo e modo pratico. Solo lavorando insieme, e scambiando tutti i dati possibili, possiamo garantire i migliori risultati nel portare beni essenziali ai consumatori di tutto il mondo. La pandemia di Covid-19 ha causato notevoli perturbazioni nell’economia mondiale. Molte aziende hanno subito difficoltà nel ricevere componenti e prodotti a causa di
interruzioni della produzione o hanno avuto ritardi nelle spedizioni. Oltre a questo, l’incidente Ever-Given
nel canale di Suez sta ancora avendo un enorme impatto
. Numerose aziende dipendono da spedizioni tempestive per soddisfare gli ordini sensibili e potrebbero essere a rischio di sanzioni se queste spedizioni non venissero soddisfatte. Altre aziende che stanno affrontando difficoltà a causa di enormi aumenti di prezzo hanno dovuto, a loro volta, aumentare i loro prezzi per mantenere una redditività normale”

Certamente la dipendenza dalla produzione dalla Cina varia da azienda a azienda, tuttavia anche gli stabilimenti europei stanno affrontando le stesse sfide, nonostante siano più vicini al mercato. Quando le merci non sono disponibili dalla Cina, i produttori e i fornitori devono fare tutto il possibile per trovare alternative di approvvigionamento alternative per cercare di adempiere ai loro obblighi contrattuali con i loro partner e devono informarli di eventuali colli di bottiglia o interruzioni della catena di approvvigionamento.

Un buon scambio di dati nella catena di approvvigionamento è un must – prosegue la nota stampa -. A questo proposito, chiediamo a tutti gli attori della della catena di approvvigionamento di trovare soluzioni ragionevoli in caso di possibili colli di bottiglia e interruzioni della catena di fornitura durante questo periodo più difficile, e non ricorrere immediatamente a mezzi legali e a penalità. La comprensione reciproca e una comunicazione aperta sono fondamentali”.

E, ancora “La capacità, l’apertura e la flessibilità di offrire prodotti alternativi, con breve preavviso, e la possibilità di rivedere i contratti di fornitura, al fine di coprire le difficoltà nell’adempimento degli obblighi contrattuali esistenti con clausole di forza maggiore, possono aiutare a garantire una fornitura completa di prodotti ai consumatori”

Un appello alla collaborazione, insomma, perché “siamo in grado di ridurre i rischi nella fornitura di prodotti solo se lavoriamo tutti insieme. Una collaborazione costruttiva ed equa da parte di tutti gli attori della catena di approvvigionamento ci permetterà di farlo, e così facendo, saremo in grado di continuare a soddisfare, insieme, le esigenze dei consumatori”.




Giornalista specializzata sul mercato bricolage e le tendenze del settore fai-da-te e decorazione della casa. Ha collaborato con le più importanti riviste specializzate.

© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy