• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

icona distribuzione EDRA/GHIN a Bruxelles, per la distribuzione del bricolage


edra ghin
edra ghin

Prosegue l’attività delle associazioni mondiali di categoria che hanno e continuano a lavorare a Bruxelles, affinchè la distribuzione del settore brico, ferramenta e giardinaggio sia riconosciuta come “attività essenziale”. Con buoni risultati.

“Noi di EDRA/GHIN siamo molto orgogliosi di essere riusciti a convincere i responsabili delle decisioni a Bruxelles che i negozi di articoli per la casa sono “negozi al dettaglio essenziali””, ha commentato il segretario generale  John W. Herbert, che ha aggiunto: “Ringraziamo in particolare il nostro direttore degli affari europei, Julien Bouyeron, per la sua determinazione e il suo impegno nel raggiungimento di questo obiettivo”.

Com’è noto durante la prima ondata della pandemia, le nazioni europee si sono comportate diversamente nel determinare l’apertura delle attività di distribuzione. Ij Italia, com’è noto, il nostro settore distributivo ha potuto beneficiare dei codici Ateco compresi dai diversi DPCM, anche se con forti limitazioni alle mercoleogie, a differenza, ad esempio di paesi come la Spagna dove tutto è rimasto chiuso.

La continua incertezza e il prolungarsi del Covid-19 continua, come sostiene Herbert, a limitare tutta una serie di attività come viaggi ed eventi. Tuttavia la lunga permanenza in casa ha avuto come risultato un vero e proprio boom del settore brico e garden , così da rendere i negozi di bricolage più forti.

“Dalla nostra ricerca, nella maggior parte dei paesi, il commercio al dettaglio di articoli per la casa è ora classificato come “vendita al dettaglio essenziale”, grazie anche alla gestione esemplare dei negozi – prosegue Herbert – dove sono state prese misure di prevenzione immediate, proteggendo il personale e i clienti, e sperimentato con successo formule di vendite nuove”.

E segnalando che coloro che normalmente avevano l’opportunità di spendere soldi per vacanze, ristoranti, eventi culturali e sportivi, ora stanno investendo di più nella cura della propria casa. Una tendenza che ha investito tutte le aziende, con particolare attenzione a coloro che operano con l’e-commerce, che hanno goduto di un enorme aumento delle vendite dell’e-commerce.

“Le vendite di prodotti online – prosegue John W. Herbert- in alcune aziende rappresentano oggi fino al 20% del fatturato totale, e sono ancora in aumento. I clienti si stanno sempre più rendendendo conto che fare acquisti online con affermate società di vendita al dettaglio per il miglioramento della casa garantisce la ricezione di prodotti di qualità, sostenibili e sicuri ad un prezzo equo. La maggior parte delle aziende di home improvement, a livello globale, sta ancora godendo di una crescita a due cifre delle vendite, rispetto al periodo pre-covid e ci aspettiamo che questo continui fino a quando la vita non tornerà ad essere “normale” e la pandemia sarà alle nostre spalle”.



Dalla redazione le ultime notizie sul mondo del bricolage e del giardinaggio

© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy