• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

Francia, il mercato del bricolage nel 2017


Il mercato francese del bricolage è cresciuto dell’1,9% lo scorso anno (2017), con un giro d’affari totale di 26,0 miliardi di euro. La performance dei negozi di fai-da-te è risultata inferiore alla media, con vendite aggregate in aumento dell’1,1%, pari a 19,871 miliardi di euro, pur mantenendo una quota di mercato del 77%. Queste le cifre sono pubblicate in conferenza stampa a Parigi, il 22 maggio, tenutasi dalle associazioni francesi di rivenditori e produttori di bricolage, FMB e Unibal.

Tra i canali di distribuzione, l’attore principale è stato il comparto dei materiali da costruzione, in cui le vendite sono aumentate del 3,4% a 3,865 miliardi di euro e hanno una quota del 15% del mercato. Inutile dire che l’e-commerce, vale a dire i giocatori puri in questo caso, ha registrato una crescita significativa del 20%, ma la sua quota di mercato è ancora relativamente piccola al 3%.

Nel segmento delle catene bricolage, il leader di mercato Leroy Merlin del Groupe Adeo ha consolidato la propria posizione e aumentato la propria quota di mercato dell’uno per cento al 34%. Castorama e Brico Dépôt, le due linee di distribuzione francesi del Gruppo Kingfisher, hanno mantenuto le loro quote di mercato rispettivamente del 17 e del 14%, ma hanno perso terreno, secondo le informazioni fornite dall’associazione dei rivenditori. La quota di mercato è stata ceduta da Bricomarché (meno un punto al 9%) e Mr. Bricolage (meno tre punti al 7%).

Il presidente della FMB, Frédéric Saumburg, durante la conferenza stampa, ha parlato dei “buoni risultati” dei negozi di bricolage. Dopo aver apportato miglioramenti in termini di servizio, consulenza e vendita al dettaglio multicanale, le catene di negozi ora affrontano un’altra sfida: il concetto di fornitore locale e “conquistare l’interno delle città“. Il presidente di Unibal Jean-Éric Riche ha elogiato i risultati positivi “in un mercato che sta subendo una profonda trasformazione”.

Il panorama economico è visto ottimisticamente dalle associazioni, soprattutto per quanto riguarda il mercato immobiliare, perché sono aumentate sia le nuove costruzioni che la vendita e la ristrutturazione di immobili esistenti. Questo fatto spiega anche la situazione favorevole nel commercio di materiali da costruzione.

Nel mercato, nel suo insieme, gruppi di prodotti come rivestimenti (+3,4 per cento), elementi in legno e costruzioni (3,1 per cento), idraulici (3,0 per cento) e materiali (2,9 per cento) hanno registrato una crescita superiore alla media. Tuttavia, l’elettricità (-2,6%) e la vernice (-2,4%) hanno registrato un calo.

 



© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy