• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Green Pea Casa, un premio all’esperienza di acquisto



Luca Berardo, CasaOikos
Luca Berardo, CasaOikos

Lo spazio declinato interamente alla sostenibilità e aperto 2 anni fa a Torino, a fianco alla sede di Slow Food, ha dedicato il secondo piano alla Casa. In collaborazione con CasaOikos.

Aperto in piena pandemia Green Pee è uno spazio commerciale, voluto da Oscar Farinetti, con un unico comun denominatore: la sostenibilità e la vendita dì prodotti che siano in linea con una filosofia declinata al riciclo e al risparmio di risorse.

5 i piani, per un totale di 15.000 mq. di un edificio realizzato, fra l’altro, con il legno degli alberi abbattuti in Val di Fiemne e Val di Fassa dalla tempesta del 2018, e impianti tutti progettati e realizzati per diminuire i consumi energetici e recuperare le acque piovane. Istruttivo, in questo senso lo spazio “museo” dedicato proprio alla struttura e meta di scolaresche per la costruzione di una vera e propria educazione civica ambientale.

L’offerta di Green Pea comincia dal piano 0 che va dai servizi, come l’energia certificata Green di Iren, i telefoni ricondizionati di TIM, il Green banking con UniCredit e l’e-mobility con Enel X way, al grande spazio Stellantis dove sono presenti solo veicoli elettrici. Successivamente sono presenti un piano, appena rivisto nel format, dedicato all’abbigliamento, un terzo piano occupato dalla ristorazione che porta al successivo, dedicato al bellissimo Otium rooftop, per l”ozio creativo”, con tanto di piscina sfioro su una suggestiva vista della città e una Spa. Non mancano spazi per l’organizzazione di convention e convegni. Infine, oggetto della nostra visita, il secondo piano, dedicato alla casa.

3.000 mq. dedicati alla casa

Si chiama Green Pea Home, living & design e più che un’esposizione di arredi e complementi rappresenta un progetto, la possibilità di una serie di molteplici soluzioni che i clienti possono trovare per migliorare la propria abitazione e non solo.

L’abbiamo visitata in compagnia di Luca Berardo, amministratore delegato di Casaoikos Spa, presidente di Sercomated e più recentemente anche di Assoposa. Casaoikos ha coordinato il progetto di allestimento e la selezione dei brand all’interno die 3.000 mq di superficie di vendita disposti in un percorso circolare che vede, al centro, l’ampia postazione dedicata al servizio di progettazione – con la squadra di arredatori -, comprensivo di uno spazio presidiato da Mapei.

Di rilievo la pavimentazione, peraltro di parte dell’immobile, realizzata dall’artigiano Brondello di Cuneo, specializzato nella lavorazione del legno da alberi non abbattuti ma recuperati. Un legno massello lavorato a mano e implementato su 10 mila mq. di cui la prima doga messa sotto teca ed esposta nel reparto casa.

“Lo spazio comprende circa 50 brand partners selezionati sulla base della loro offerta e della loro visione rispetto alle tematiche di sostenibilità e riciclo – spiega Luca Berardo -. E’stato un lavoro lungo e ci sono voluti 3 anni per la selezione di partner che fossero in sintonia con il progetto e attivamente partecipi di un percorso che prevede iniziative, eventi e, soprattutto, un’aderenza piena all’esperienza d’acquisto che propone Green Pea”.

I 4 pilastri di Green Pea Home

Il progetto è stato sviluppato sulla base di quattro “pilastri”.

Il primo, è la Materioteca, ovvero uno spazio di poco più di 200 mq. dove è stato miniaturizzato un universo composto da superfici ceramiche, legno, porte e serramenti (con anche basculanti per garage), tessuti e tendaggi, sanitari e rubineteria per il bagno, termoarredo, ma anche esposizioni di carattere stagionale. “Come una sorta di cassetta degli attrezzi del progettista, dalla quale partire per la scelta di materiali, del mood, di colori e di prodotti innovativi”.

Uno spazio che peraltro è appena stato premiato con lo “Store Innovation Award 2022”, l’importante riconoscimento italiano dedicato alla distribuzione di materiali edili e ceramici, nella categoria “Best Sercomated Retailer”.

Il secondo pilastro è rappresentato dall’offerta “che parte volutamente da un livello molto democratico e accessibile – prosegue Berardo – per scardinare il concetto che sostenibilità sia costosa”.

Il terzo punto di forza è il servizio di progettazione, che oltre alla squadra messa a disposizione da Green Pea, offre anche allo specialista esterno, scelto dal cliente, la possibilità di riservare uno spazio di lavoro.

Infine, il quarto pilatro “è costituito dai partner della produzione selezionati, che hanno aderito al nostro manifesto, la nostra dichiarazione d’intenti che rispecchia la filosofia Green Pea- spiega Luca Berardo -. E’stata una selezione circostanziata, anche se sappiamo che nessuna è al 100% sostenibile, ma tutte le aziende presenti sono verificate sulla base dei percorsi intrapresi e delle loro azioni in questo senso”.

Ma Green Pea Casa non è solo vendita ma anche, e soprattutto, esperienza e così, ad esempio, nello spazio Guzzini non si vendono prodotti ma si offre al cliente la possibilità di scegliere un sistema di illuminazione e di vedere, mediante AR, quale sarà il risultato finale. O ancora la possibilità di scegliere elettrodomestici ricondizionati, una possibilità poco conosciuta dai consumatori, in generale, ma messa ben in evidenza nell’esposizione.

Da segnalare anche la presenza di un’area denominata “Smart House” nata grazie alla collaborazione con alcune società immobiliari che lavorano su Torino e che qui invitano i loro clienti per la scelta dei prodotti da capitolato e non. “I clienti che entrano in Smart Home hanno diritto alla tessera di socio che comprende lo sconto di un anno su tutto ciò che si trova all’interno della struttura”, spiega Luca Berardo.

E l’utenza? Chi visita e acquista in Green Pea Home? “Al momento i nostri maggiori clienti sono i progettisti e le imprese che hanno capito molto bene il valore aggiunto offerto da una formula che non si limita a vendere un prodotto ma piuttosto un concetto che, a sua volta, determina l’offerta. Ora dobbiamo concentraci molto sul cliente finale. Green Pea ha aperto in pieno Covid e indubbiamente i diversi lockdown non hanno favorito la conoscenza di questo nuovo spazio commerciale. Per questo la comunicazione, ora, diventa strategica”.

  • Green Pea Home, living & design
  • Green Pea Home, living & design
  • Green Pea Home, living & design
  • Green Pea Home, living & design


© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy