• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di Ten

Privacy Policy

Ten: DIY and Garden

icona distribuzione FDT Group, che sia un momento per riflettere sulla filiera


Proseguono gli incontri (virtuali) con i rappresentanti della Gds del bricolage. In questo articolo, la parola a Giovanni Todaro, responsabile commerciale presso il Consorzio FDT Group.

Quali problematiche riscontrate con la pandemia in atto?
Abbiamo dovuto modificare TOTALMENTE le nostre abitudini. A partire dalla nostra direzione che dal 9 marzo scorso è in regime di smart working, per continuare poi con i punti vendita che si sono dovuti reinventare totalmente le corsie per i vari decreti, purtroppo spesso ad interpretazione, arrivando a non  capire se e come tenere aperti determinati reparti.

Diversità nelle disposizioni a livello Regionale?
Le disposizioni regionali hanno dettato regole differenti, e continuamente cambiate, da regione a regione. Tutti i punti vendita si sono adeguati alle normative e alle restrizioni. Alcuni punti vendita hanno deciso per tutelare la salute dei propri dipendenti e dei clienti, di chiudere definitivamente sin dal 9 marzo.

Quali provvedimenti avete preso in questa complessa ed eccezionale situazione?
Abbiamo e stiamo lavorando su più fronti. In primis cercando di onorare tutti i pagamenti ai nostri fornitori e siamo stati onorati dei complimenti che abbiamo ricevuto. Questo comportamento è stato davvero premiato ed apprezzato, soprattutto dalle aziende più piccole, che maggiormente soffrono della situazione economico-finanziaria. Certamente ci è costato un’enorme fatica ma lo abbiamo voluto, per assoluta correttezza. Abbiamo adottato una serie di misure consigliate a tutti i nostri negozi, e tenuto quasi giornalmente il contatto con loro per informarli al meglio e in tempo reale di tutto quanto potesse essere utile, anche a livello finanziario. Lo smart working non ha in alcun modo frenato il nostro operato, purtroppo ha totalmente bloccato le mie visite sui punti vendita. A livello di fornitura abbiamo posticipato molti interventi promozionali e li stiamo gestendo se così si può dire “ alla giornata “ mentre prima la programmazione richiedeva molto più tempo.  I volantini attualmente sono sospesi ma lavoriamo per garantire comunque promo in store.

Per l’Organizzazione – Organico – Dipendenti, come siete organizzati?Attualmente l’80% dei nostri negozi sono aperti, tutti con riduzione di orario e personale. La maggior parte di questi lavora solo al mattino e su 5 giorni settimanali.

I rapporti con le Autorità?
Siamo soggetti quasi giornalmente ai controlli, fino ad ora nessun problema perché oltre al contingentare le entrate, tutti i negozi hanno adottato le procedure di sicurezza.

Problemi con le consegne dai Fornitori?
Molti purtroppo. Molte aziende sono ancora chiuse e faticano a spedire, ma sembra che il peggio stia per passare. Vorrei solo che questo momento così difficile faccia riflettere sul modo in cui lavoriamo e operiamo nei confronti di tutta la filiera. Credo che quando tutto questo incubo sarà finito, ci saranno enormi problemi finanziari da una parte e dall’altra. Solo uniti in politiche e strategie che in primis devono arrivare dal nostro Governo, riusciremo a rimanere in piedi. Credo che cambieranno molti modi di approvvigionamento e di gestione delle scorte e spero si possa ritrovare un circuito virtuoso che garantisca il bene di tutti gli attori nel campo commerciale, cliente incluso.

© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy