• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Centri brico, dal Black Friday al Natale


Una breve panoramica sulle vendite del settore brico legate alle promozioni di fine novembre e al periodo natalizio. Abbiamo chiesto alle insegne.

Anche in quest’anno così diverso dal solito l’ultimo venerdì del mese di novembre è stato dedicato al Black Friday, tradizionale appuntamento dedicato a sconti, offerte e promozioni in diversi settori e merceologie. L’accezione e la celebrazione del venerdì nero proviene direttamente dalla tradizione americana, dove fu ideata dai grandi magazzini Macy’s negli anni Venti. Negli Stati Uniti si giustifica come the day after il giorno del Ringraziamento, data in cui si dà avvio allo shopping natalizio.

Da un solo giorno a un intero weekend il passo è stato breve e ora gli sconti eccezionali durano in genere dal venerdì al lunedì successivo. Lo stesso può dirsi in Italia, dove la ricorrenza è approdata solo da qualche anno, registrando un crescente interesse. Secondo i dati statistici di Google Trends, dal 2017 in poi la curva delle ricerche legate alla parola chiave black friday è cresciuta in maniera costante, partendo da volumi quasi pari a zero.

Quest’anno l’interesse registrato da Google Trend è quasi dimezzato rispetto allo scorso anno, ma, volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, il dato positivo è che l’interesse c’è stato, le offerte sono state preparate e le persone hanno acquistato.

Come è andata nel settore del bricolage e quali sono, inoltre, le prospettive sul presente periodo natalizio?Abbiamo interpellato alcune delle insegne del settore chiedendo se avessero aderito al Black Friday e con quali risultati e quali fossero le loro previsioni sul Natale.

Per cominciare, non tutti hanno aderito alle giornate di scontistica. Obi, per esempio, ha scelto di non partecipare. In questo periodo, nelle regioni rosse sono notevoli le limitazioni nella vendita dei prodotti ed è possibile acquistare solo quelli di prima necessità. Le vendite di Natale stanno registrando una notevole sofferenza rispetto all’anno scorso, ma è stata potenziata l’attenzione al cliente, come spiega Elena Ottaviano, Head of Corporate PR & Communication. “Per poter garantire un servizio più o meno continuativo ma in piena sicurezza, abbiamo istituito l’acquisto telefonico con consegna a domicilio”. “Tu chiami, OBI consegna” permette al cliente, in 4 semplici step, di effettuare l’ordine di acquisto e riceverlo a casa propria.

Leroy Merlin ha aderito al Black Fridayper due motivi, come spiega Vittorio Beltramini, Direttore Operazioni Commerciali: “negli ultimi anni è diventato un appuntamento abituale per i nostri clienti e quindi c’è aspettativa da parte loro. Inoltre, in questo periodo così particolare, abbiamo intercettato un forte bisogno di risparmio”. Diversamente dagli altri anni, quest’anno si è puntato di più sull’on-line attraverso un sito molto orientato su questo evento e allungando le promozioni fino a 5 giorni, agevolando gli acquisti da casa per i clienti, in linea con il periodo che stiamo vivendo. Per i clienti che preferiscono l’acquisto in negozio (pensiamo agli articoli grandi e complessi, che possono servire per progetti importanti), “siamo andati oltre il venerdì e abbiamo spalmato l’evento su 3 giorni, garantendo così anche un flusso più lineare ed evitando code o assembramenti”. Con gli sconti del Black Friday c’è stato un notevole acquisto di prodotti “di investimento”, ossia prodotti per la casa come porte, finestre, mobili per il bagno, venduti a prezzi molto convenienti. In alcuni casi, i prodotti sono stati ordinati e ritirati poi in seguito. “Nella situazione attuale, siamo molto attenti alle limitazioni e agli aggiornamenti; abbiamo creato differenti cluster negozio che dipendono dai colori delle aree regionali, dalle regole dei weekend, dal posizionamento dei negozi nei centri commerciali”. Per le vendite di Natale c’è interesse, voglia di decorare la casa e il giardino per goderseli appieno durante le feste, vissute forzatamente nella propria abitazione. “Per via delle limitazioni, tuttavia, alcuni articoli legati al Natale non sono stati venduti e difficilmente potranno esserlo dopo le festività: ci troviamo perciò in una situazione anomala, con articoli venduti e terminati in anticipo e altri che probabilmente saranno in esubero e che potremmo vendere solo in alcuni negozi e periodi”.

Gruppo Bricocasa, insegna con 3 punti vendita distribuiti tra Bari e provincia, dichiara invece di aver aderito al Black Friday ottenendo un incremento di vendita del 15% rispetto al 2019, in particolare su mobili in kit, elettroutensili e articoli per il riscaldamento. Conferma Giovanni Petrarca, responsabile commerciale dell’insegna: “I nostri negozi non hanno particolari limitazioni nelle aperture, solo uno di essi rimane chiuso di sabato e di domenica”. Le vendite natalizie sono tuttavia partite con ritardo e si muovono più lentamente rispetto all’anno scorso.

L’insegna Centro Brico Lo Gatto, con 4 punti vendita in Calabria, ha aderito alla promozione del Black Friday e, anche se la regione è rimasta zona rossa, con risultati soddisfacenti, “in particolare nei reparti illuminazione, decorazione, casalinghi e utensileria elettrica”, come ci ha comunicato Massimo Arena, responsabile e amministratore dell’insegna. In altri reparti invece, a causa delle limitazioni alla vendita, non ci sono stati grandi risultati: mobili e parte dei casalinghi, non essendo beni di prima necessità, hanno subito un grosso freno alla vendita; tuttavia “le vendite di Natale confermano il trend positivo di crescita rispetto al 2019”.

Per Brico Bravo, con i suoi 10 punti vendita nel Lazio, l’appuntamento del Black Friday è uno dei più importanti e attesi dell’anno, soprattutto per la parte e-commerce, in particolare in questo periodo storico. “Abbiamo previsto una settimana di promozioni, a partire da quelle riservate ai nostri iscritti, con prodotti selezionati scontati fino al 50% e sconti massivi su tutto il catalogo. I risultati sono stati ottimi su tutti i fronti, in termini di vendite, traffico e nuovi utenti”, ha spiegato Alessandro Samà, CEO. “Si sono venduti soprattutto prodotti per il riscaldamento e per il fitness, due categorie rappresentative della stagione e del periodo che stiamo vivendo. Casette, armadi per esterni, articoli vari di bricolage e arredo soggiorno hanno contribuito in maniera importante alle vendite”. Le vendite natalizie preannunciano un Natale “con una forte connotazione digitale, che si traduce per noi in una nuova sfida, che ci apprestiamo ad affrontare con grande entusiasmo. Abbiamo attivato diverse campagne per i regali e il nostro impegno più grande sarà mantenere la promessa di un servizio di alto livello in ogni fase di acquisto, la vera leva che sta alla base della crescita delle vendite del periodo natalizio”.

In Brico Io hanno realizzato un volantino ad hoc, scaricabile dal sito internet e promosso sui canali social, e attualmente sono attive le promozioni natalizie e le card regalo di Natale. Alcuni store rimangono purtroppo chiusi nei giorni festivi e prefestivi, causando, come è ovvio, limitazioni alla vendita.

Evoluzione Brico non ha aderito al Black Friday e, per i negozi ubicati nelle regioni rosse rimangono attive alcune restrizioni, in particolare alle aree dedicate a legno, decorazione e articoli natalizi. “In generale le vendite natalizie –  racconta Benedetto Paolino, direttore commerciale – hanno avuto una prima flessione generalizzata in tutti i punti vendita, per poi vedere una soddisfacente ripresa, che ci auguriamo possa continuare nonostante i preannunciati lockdown parziali o totali”.

Eurobrico, con i suoi punti vendita in Trentino Alto Adige, Veneto, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, ha aderito al Black Friday, con risultati soddisfacenti nonostante le limitazioni del DPCM. “Si è venduto di più utensileria e prodotti d’opportunità, anche estivi, per i quali abbiamo realizzato campagne promozionali ad hoc”. In alcuni negozi continuano le restrizioni da DPCM. Per quanto riguarda le vendite natalizie, afferma Sergio Paterno, direttore generale di Eurobrico Spa, “le logiche d’acquisto dei clienti sono evidentemente cambiate negli ultimi mesi, ci aspettiamo un aumento dell’afflusso nei negozi, considerando che non si può viaggiare e che siamo costretti a passere le feste in casa. I reparti per la cura della casa stanno trasversalmente vivendo un momento di gloria, altri reparti come quello dell’auto stanno invece soffrendo per ovvi motivi”.

I punti vendita sparsi tra Lombardia e Piemonte di Mondobrico hanno aderito al Black Friday con un volantino dedicato, che è stato piuttosto apprezzato dalla clientela. Tra tutti i prodotti, lavatrici e tv tra gli elettrodomestici e le stufe a pellet hanno raggiunto numeri di vendita più alti. “Per questo periodo natalizio, ci sono buone prospettive di vendita, ma tutto dipenderà dall’evolversi della situazione attuale e delle sue criticità”.



© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy