• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Brico Market, più consulenza e meno casalinghi


Brico Market
Brico Market

Una rete più ampia e un’offerta omnicanale. Sono le due linee su cui sta lavorando Brico Market, insegna indipendente presente in Sicilia con cinque punti di vendita.

Il programma di espansione prevede già l’apertura di un sesto negozio che sarà realizzato a gennaio del 2022 a Trapani. “Il format rispecchierà l’immagine degli store già attivi” spiega Gerj Di Piazza, Ceo di Brico Market.  

Quali le caratteristiche del vostro concept store?
La nostra rete propone negozi con metrature tra i 2.000 e i 2.600 metri quadrati e un’offerta sviluppata su circa 28.000 referenze per punto di vendita. I nostri store sono realizzati secondo logiche di shop in shop in grado di identificare in maniera netta i vari mondi merceologici. Prevediamo la presenza di postazioni fisse di assistenza al cliente soprattutto nei reparti dove c’è maggiore richiesta come nel caso della ferramenta dove sono stati realizzati banchi classici dedicati alla consulenza. Ci siamo sempre più specializzati puntando in maniera specifica su settori tecnici eliminando di fatto dal nostro assortimento le categorie meno perfomanti.

Quali categorie avete preferito eliminare?
Casalinghi ed elettrodomestici sono praticamente spariti dai nostri negozi proprio perché ci sembrava opportuno dare più spazio ai settori più vicini alla nostra mission aziendale.

Un’offerta tecnica e maggiori servizi al cliente

Qual è la vostra mission?
Il nostro obiettivo è diventare il punto di riferimento nei settori bricolage, ferramenta e utensileria, arredo bagno e illuminazione, giardinaggio e arredo giardino, dedicati in particolar modo ai privati che costituiscono l’80% della nostra clientela. La restante parte è formata da professionisti.

L’offerta, quindi, è omogenea per la vostra rete o risente di stagionalità e caratteristiche territoriali?
La nostra offerta è abbastanza omogenea. Nelle zone da noi presidiate, ossia Agrigento dove sono attivi due store, Caltanissetta, Castelvetrano (Tp) e Mussomeli (Cl), la nostra utenza è per lo più composta da residenti e il turismo è tendenzialmente locale. Abbiamo comunque alcune aree dedicate alla stagionalità che ci permettono di ottenere ottimi risultati di vendita.

Che perfomance avete registrato negli ultimi due anni?
Il Covid ha migliorato le nostre performance. I siciliani si sono dedicati maggiormente alla cura della casa e questo ci ha favorito soprattutto nel periodo post lockdown. Per noi è stato strategico il settore dell’arredamento low cost a cui dedichiamo spazi specifici all’interno dei nostri negozi.

Qual è invece l’andamento del 2021? Che previsioni ci sono?
Per noi l’anno chiude con dati positivi. Abbiamo registrato infatti un incremento del +20% rispetto al 2020. Questo significa che la tendenza di crescita non ha subìto alcun arresto.

Quali sono i vostri punti di forza?
Brico Market cresce di anno in anno anche perché presidia bene l’area occidentale della Sicilia.  Nella nostra regione il rapporto con il cliente è alla base dell’esperienza di acquisto perché  il consumatore si sente rassicurato, sa a chi rivolgersi per spiegare le proprie esigenze di spesa. Anche dal punto di vista di prezzi e offerte siamo molto competitivi.

Che margini di crescita ha il settore in generale?
Incrementi e margini di crescita ci sono ma bisogna capire come incideranno gli aumenti dei costi delle materie prime.

Questo quanto vi ha penalizzati?
Ad oggi non ci ha penalizzato perché ci ha permesso di ridurre le scorte in magazzino. Quel che cambierà da oggi in poi non possiamo prevederlo. Alcuni articoli saranno certamente meno venduti vista l’incidenza sul trasporto e di conseguenza sul prodotto stesso. Non saremo certo noi a decidere ma sarà il mercato a darci delle indicazioni. 

eCommerce e un App per un approccio omnicanale

Avete un eCommerce?
Lo abbiamo aperto da un paio di anni e oggi inizia a dare buoni risultati. La piattaforma è gestita direttamente e comprende un assortimento che rispecchia fedelmente l’offerta della rete fisica. Consegniamo in tutta Italia con corriere espresso. Le dinamiche sono ovviamente differenti rispetto alla rete tradizionale e ci siamo dovuti adeguare a un linguaggio e a una modalità di vendita per noi nuovi. Oggi registriamo un grosso incremento rispetto al periodo di avvio ma, rispetto alle potenzialità, ci sono ancora importanti margini di crescita. Il nostro obiettivo per il 2022 è quindi di potenziare l’eCommerce.

Intendete sviluppare altri progetti?
Stiamo lavorando all’apertura di Trapani e al restyling del punto di vendita di Caltanissetta, l’unico della nostra rete con un format non adeguato ai nostri attuali standard. Rinnoveremo, quindi, questo store secondo le logiche del concept di ultima generazione.

L’idea è di sviluppare un approccio omnicanale?
Certamente. Stiamo lavorando a una soluzione che lanceremo nel 2022. Si tratta di una nostra app che si rivolge principalmente al negozio fisico dove saranno predisposti totem per digitalizzare l’offerta fisica. L’app sarà lanciata entro il 2021 e sarà strutturata il prossimo anno. 



© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy