In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

Iscrizione Newsletter

Ten Newsletter

Dichiaro di essere al corrente sui termini della privacy policy

Ten: DIY and Garden

icona tendenze Le Persone Oltre i Numeri di Gianni Bientinesi


E’ stato presentato lo scorso 17 ottobre, a Milano, il nuovo libro “Le Persone Oltre i Numeri”, dell’autore Gianni Bientinesi, professionista che i più conoscono come direttore Business Intelligence di Leroy Merlin Italia, nonchè ideatore dell’Osservatorio sulla Casa ed esperto in studi e ricerche di mercato.

Un testo che nasce dall’esigenza di  fare il punto e capire in che modo sta cambiando – e lo sta facendo moltissimo – il modo di raccogliere e analizzare le informazioni sui clienti; informazioni che mai come oggi sono in disponibili in grande quantità, anche gratuita, salvo poi avere la voglia, il tempo e la preparazione per poterli davvero analizzare.

Una condizione, quest’ultima, che viene sempre meno o, per lo meno, come sostiene Bientinesi durante la presentazione, rispetto alle presentazioni classiche con tabelle e istogrammi, mentre si fa largo un nuovo modo di intendere la ricerca, non più elemento asettico di fredda analisi del numero, bensì come una particella di una ben più complessa analisi dei fenomeni sociali che attraversiamo.

Così, un libro come – Le Persone Oltre i Numeri – vuole ricordarci che le aziende non possono più pensare ai clienti o ai consumatori come a dei semplici dati da analizzare, “perché le informazioni devono diventare delle storie, devono uscire dai database e parlare alla testa e al cuore delle persone che li utilizzano. Le storie sono utili per animare l’azienda verso obiettivi sempre più sfidanti”. E sì, anche perchè, prosegue Bientinesi, “La Business Intelligence è saper scegliere quali sono le informazioni giuste che portano valore aggiunto“, un’affermazione quanto mai attuale data la mode di dati a disposizione oggi.

Gianni Bientinesi sostiene che il processo di trasformazione di dati in conoscenza è sempre fondamentale, solo che richiede un approccio diverso e”Le Persone Oltre i Numeri”, con la prefazione di Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, si chiede appunto come cambierà il modo di raccogliere, analizzare ma soprattutto utilizzare le informazioni sui clienti attuali o potenziali per far evolvere beni e servizi delle imprese.

La vera questione è legata al fatto che non si può più parlare di consumatori in modo anonimo ed indifferenziato, ma che ogni persona, proprio perché unica, è complessa da capire con gli strumenti tradizionali. Senza considerare che se un’azienda può sapere molto se non tutto del cliente, allo stesso modo il consumatore è in grado di conoscere la storia, il modo di agire e la reputazione dell’impresa.

Per il cliente non è più sufficiente essere un consumatore soddisfatto, ma è alla ricerca della felicità: “Credo che la Business Intelligence – conclude Gianni Bientinesi – sia quell’approccio olistico multidisciplinare e multidimensionale che ti consente di comprendere il senso profondo delle cose che sono fondamentali per la costruzione di tutte quelle azioni che ti aiutano a “trasformare” un cliente soddisfatto in una persona felice”.

Dalla riflessione condotta da Gianni Bientinesi emergono dieci punti su cui soffermarsi nel dettaglio:

1. Rimettere le emozioni al centro: le informazioni devono diventare delle storie che emozionano.
2. Spingere verso l’innovazione continua: la ricerca ha il compito di spingere verso il cambiamento.
3. Ripartire dalle idee: le aziende devono rifocalizzare le loro strategie.
4. Ascoltare i bisogni delle persone: le aziende devono imparare ad ascoltare.
5. Favorire la condivisione: lo scambio con le persone può essere una ricchezza per le aziende se spontanea.
6. Ripensare all’approccio con le persone: dobbiamo rivoluzionare l’approccio metodologico.
7. Ridare fiducia alle persone: occorre lavorare sul concetto di fiducia.
8. La parola chiave diventa “Rilevanza”: le aziende devono sviluppare contenuti rilevanti.
9. Riempire il tempo di senso: il tempo è la risorsa chiave per le aziende.
10. Valorizzare la relazione con le persone: le persone devono ritornare al centro delle riflessioni aziendali.

Gianni Bientinesi è esperto in Business Intelligence, studi e ricerche di mercato a livello internazionale. Si è laureato presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università degli studi di Torino nel 1999 e si è specializzato in Sociologia della comunicazione e Metodologia della ricerca sociale con menzione al premio “Migliore tesi di laurea”, che viene depositata presso la Biblioteca nazionale universitaria e dal Centro Unesco di Torino. Durante il percorso di studi inizia le sue prime esperienze lavorative nel campo della Ricerca presso AC Nielsen Customized, specializzandosi in indagini continuative su utenza consumer e business della telefonia fissa, mobile e internet. Nel 2002 inizia la sua collaborazione presso Ipsos come ricercatore dell’indagine nazionale Audiopress e nel 2005 presso Tns si occupa delle indagini di mercato legate al settore mobile e internet. Nel 2009 entra in Leroy Merlin Italia e nel 2013 lancia l’Osservatorio sulla Casa, il progetto che mette al centro i bisogni degli abitanti italiani, diventando punto di riferimento per la conoscenza del mercato del mondo della casa in Italia. Tiene corsi di formazione sul marketing, comunicazione e ricerche di mercato nelle principali università di design e architettura italiane.

Parte dei proventi verranno devoluti alla Fondazione Paideia di Torino.