Ten: DIY and Garden

icona tendenze Fastener Fair, appuntamento al 2024


Si è conclusa a Fiera Milano City la terza edizione di Fastener Fair Italy 2022, il biennale appuntamento internazionale dedicato all’industria della viteria, bulloneria e sistemi di fissaggio.

L’unico evento fieristico del settore organizzato in Italia ha visto l’affluenza di 2.825 esperti dell’industria, di cui 2.384 visitatori tra manager, dirigenti e ingegneri e la presenza di oltre 205 espositori provenienti da 18 paesi, con una solida presenza di aziende da Italia, Cina, Germania e Turchia e un buon incremento rispetto alla precedente edizione.

ll mix di visitatori in fiera ha rispecchiato la diversità dei mercati nei quali opera l’industria della viteria, bulloneria e sistemi di fissaggio. I visitatori provengono da svariati settori industriali, tra cui prodotti in metallo (29%), distribuzione (28%), automotive (22%), costruzioni (18%) e ingegneria meccanica (13%). I principali Paesi di provenienza dei visitatori sono Italia, Germania, Turchia, Regno Unito, Francia e Spagna.

Le 10 conferenze di presentazione organizzate da partner ed espositori sono state un importante tassello di questa edizione e hanno contribuito ad intensificare l’esperienza dei visitatori con dibattiti e opinioni di rilievo per l’intera catena di fornitura industriale.

“Possiamo affermare che Fastener Fair Italy è stata un successo. È stato il primo grande evento face-to-face post pandemia dedicato al settore dei sistemi di fissaggio in Italia. Non c’è niente di meglio che incontrarsi di persona per costruire relazioni durature, ritrovare colleghi e scoprire le ultime innovazioni. Questi giorni di fiera hanno permesso all’intero settore di riunirsi mediante incontri significativi ricchi di contenuti di attualità e di fondamentale importanza. Il settore è in fermento e il nostro appuntamento ne è stato la prova”, afferma Liljana Goszdziewski, Portfolio Director per le fiere europee Fastener Fair.

Un settore in salute

Grandi numeri caratterizzano questo settore in continua evoluzione: secondo alcune analisi internazionali, il mercato italiano dei sistemi di fissaggio vede una crescita attesa nel quinquennio 2020-2025 del 2,3% annuo. Questo valore medio comprende tutti i sistemi di fissaggio, sia quelli legati ai settori industriali e manifatturieri, sia all’automotive, sia ad applicazioni molto specialistiche, come nel campo aerospaziale. I dati pre-pandemia indicano come le aziende del settore dei sistemi di fissaggio abbiano avuto un incremento significativo del giro d’affari negli anni, con crescite del 6,2% nel 2018 e del 6,9% nel 2019, prima dello stop pandemico che nel 2020 ha fatto segnare un decremento del -3,4% (una diminuzione comunque contenuta se comparata con altri mercati).

I dati dell’Ufficio studi di Anima Confindustria riferiti al primo semestre 2022 confermano l’export come motore trainante della meccanica italiana: +9% nel primo semestre  in confronto allo stesso periodo del 2021, per un valore totale di 17,1 miliardi di euro. Il principale mercato di destinazione rimane l’area UE, che fa segnare +15% e oltre 8miliardi di euro di esportazioni, mentre la crescita maggiore in termini percentuali avviene nel continente americano: +37% in America settentrionale e +17% nel Centro e Sud America.

La prossima edizione è prevista dal 29 al 30 ottobre 2024 a Fiera Milano City.



Continua a leggere...

© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy