• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di Ten

Privacy Policy

Ten: DIY and Garden

icona produzione Myplant & Garden scrive al Governo: un aiuto per il florovivaismo italiano


Gli organizzatori della manifestazione hanno inviato al capo del Governo e al MIPAAF una richiesta di sostegno per il comparto.

Una situazione si manifesta dopo aver toccato recentissimamente record produttivi nel florovivaismo e nel giardinaggio.

“Si tratta di un duro colpo per tutti gli attori del comparto orto-florovivaistico italiano, internazionale e per noi” commentano da Myplant & Garden (posticipata a settembre 2020, FieraMilano Rho). 

Il valore alla produzione del florovivaismo era giunto a 2,57 miliardi di euro e toccando il nuovo record dell’export con 884 milioni di euro (+7,6%)”. 

Fino a metà febbraio 2020, l’andamento stagionale caratterizzato da un clima mite e una buona intensità luminosa, aveva permesso di ottenere fioriture che non si osservavano da parecchi mesi. 

“Ora è tutto fermo”, si legge nella missiva cui si sono unite alcune delle più importanti realtà associative del settore (AICG, ANVE, ASSOIRIDE, ASSOVERDE, FEDERFIORI, CONFAGRICOLTURA LOMBARDIA, SIA, ASSOCIAZIONE ARBORICOLTORI, ANCEF, ETP, AFI, AIDTPG, AIPV): un patrimonio di diverse migliaia di aziende e di decine di migliaia di addetti. 

Allo stop degli ordinativi domestici, sono seguiti la chiusura dei punti vendita e il totale blocco delle merci, sia nei luoghi di produzione (serre, vivai, terreni, imprese, laboratori, ecc.), sia nei luoghi di interscambio (hangar aeroportuali, porti e magazzini ferroviari), sia alle frontiere. 

Il blocco frontaliero, di là dai problemi strettamente logistici viene segnalato dalle principali associazioni di categoria anche come ‘pretestuoso’, ‘discriminante’ e privo di senso, dovuto alla richiesta di Paesi esteri di non meno specificate certificazioni ‘virus-free’ dei prodotti italiani. 

Ora, tutto il comparto in Italia si trova in un evidente stato di grave necessità e il supporto del Governo in questa delicatissima fase – con una prospettiva di peggioramento continuo della situazione nelle stagioni a venire – è la conditio sine qua non per la sopravvivenza stessa delle decine di migliaia di imprese del settore, per la vita delle centinaia di migliaia di addetti e per la continuità degli appuntamenti fieristici di riferimento. 

L’intervento pubblico – chiude la missiva inviata da Myplant&Garden – è necessario perché “questo momento gravissimo non divenga fatale per il settore”. 

© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.