• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

Dopo “Next” ora Obi è “Squared”


Possiamo definirla una “costola” del progetto Next dell’insegna tedesca, ma con un ulteriore spinta verso l’innovazione. La nuova divisione nasce con lo scopo di “pensare oltre i confini del negozio di bricolage”.

Battezzata “Squared”, la nuova divisione deve aprire una riflessione su quali modelli di business sono necessari in un mercato che è guidato da tendenze come la sostenibilità, la digitalizzazione e l’individualizzazione ed è sempre più dominato da nuovi attori di mercato oltre ai concorrenti noti.

Con “Squared”, Obi vuole “creare un ecosistema DIY aperto e consentire una cooperazione di successo con le start-up, i partner e l’industria allo stesso tempo”. Un team interdisciplinare di 20 persone si occupa di questo compito. Il capo della nuova unità è Dennis Hornung; “Squared” ha sede in Schanzenstraße a Colonia, proprio come “Obi Next“.

“Nell’ultimo anno, abbiamo tutti imparato che l’ignoto è il nuovo normale e ciò che ha funzionato in passato non si adatta senza dubbio al futuro. Il nostro nuovo dipartimento permette al team di agire su piccola scala e imparare rapidamente: riduciamo la complessità e ci concentriamo su prototipi rapidi. In questo modo minimizziamo il tempo per ciclo d’innovazione e minimizziamo il rischio finanziario complessivo, insieme a un approccio centrato sul cliente e ai prossimi mercati e megatrend. Il nostro obiettivo per ‘Squared’ è che l’unità diventi la forza creativa trainante di Obi, convalidando e guidando nuove soluzioni sia all’interno che all’esterno del nostro core business”, spiega il CEO di Obi Sergio Giroldi.

Un primo risultato di “Squared” è la piattaforma di giardinaggio domestico “plants”. “Con le ‘piante’ abbiamo risposto alla tendenza al cocooning in corso. Pensiamo in modo olistico: vogliamo costruire una piattaforma verticalizzata di giardinaggio domestico che permetta costantemente una visione a 360° del nostro cliente e comprenda i casi d’uso ad alta frequenza intorno alle piante native come il nucleo del nostro approccio di ecosistema. Questo non è solo conveniente, ma anche digitale, rispondendo alla tendenza emergente di Obi al direct-to-consumer nei gruppi target dei giovani Millennials e della Generazione Z. I primi test sono stati promettenti, così che le ‘piante’ stanno per diventare il primo progetto pilota”, continua Dennis Hornung.



© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy