• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di Ten

Privacy Policy

Ten: DIY and Garden

Covid-2019, aggiornamenti da Kingfisher


Kingfisher plc fornisce un aggiornamento sull’impatto della pandemia COVID-19 sulla sua attività, insieme alle misure che sta adottando per gestire attivamente i rischi.

Thierry Garnier, CEO di Kingfisher ha dichiarato: “Siamo impegnati a sostenere le autorità locali e i governi per limitare la diffusione del virus, e la salute e la sicurezza dei nostri colleghi e dei nostri clienti rimane la nostra massima priorità. I nostri team stanno anche valutando i modi migliori per soddisfare le esigenze di emergenza nei nostri mercati, in particolare per l’elettricità, il riscaldamento e l’idraulica.

“Anche se esiste una significativa incertezza sull’impatto di COVID-19, stiamo adottando misure immediate e significative per contenere i nostri costi e proteggere la nostra posizione finanziaria. Abbiamo un bilancio solido, con un significativo margine di liquidità e un debito finanziario limitato”.

Gestione del rischio

In seguito all’epidemia in Asia, la Società ha costituito un comitato centrale per il monitoraggio e la gestione dei rischi. Ha inoltre istituito comitati in tutte le sue attività di vendita al dettaglio. Questi comitati continuano a monitorare da vicino l’impatto su tutte le aree della nostra attività, oltre a garantire che vengano seguiti i consigli disponibili al pubblico e che vengano rapidamente attuate le opportune misure di salvaguardia. Fin dall’inizio dell’epidemia, la Società ha adottato misure per proteggere i colleghi e i clienti, per limitare l’impatto sulla redditività e per preservare la flessibilità finanziaria.

Colleghi e clienti

Abbiamo implementato una serie di azioni per proteggere la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, tra cui la limitazione di viaggi e riunioni, l’adozione di accordi di lavoro flessibili per i colleghi e la raccomandazione ai colleghi e ai clienti di seguire specifici protocolli di protezione della salute. Sono stati elaborati piani di emergenza per garantire la continuità del servizio clienti nei negozi e nelle sedi centrali, incoraggiando, se del caso, il lavoro da casa.

Catena di fornitura e disponibilità

L’azienda ha uffici di sourcing globale in Cina, in altri paesi asiatici e in Europa. Circa il 25% dei beni venduti (COGS) proviene direttamente dall’Estremo Oriente. Ci riforniamo anche dall’Europa orientale e occidentale, compresa l’Italia (circa il 4% dei COGS), come parte della nostra catena di fornitura.

In Cina, oltre il 95% delle fabbriche dei nostri fornitori ha riaperto i battenti e la capacità produttiva è in fase di ricostruzione. Inoltre, circa due terzi dei nostri ordini di prodotti outdoor e stagionali sono stati spediti prima del Capodanno cinese. In questo momento, oltre l’85% degli ordini effettuati ha un ritardo di meno di 4 settimane rispetto al programma originale. In Italia, mentre quasi tutte le nostre fabbriche di fornitori rimangono aperte fino ad oggi, rimane l’incertezza su come le merci possano essere trasportate dalla regione.

Il nostro team di Group Offer and Sourcing sta lavorando con i team della supply chain della nostra attività di vendita al dettaglio per dare priorità alle loro esigenze di approvvigionamento. Pur riconoscendo che ci saranno ritardi nella fornitura delle merci, il rischio per la disponibilità dei prodotti è attualmente considerato gestibile. Il nostro inventario netto alla fine di febbraio era di 2,6 miliardi di sterline e la disponibilità di magazzino nei nostri mercati principali rimane elevata.

Vendite e domanda

Fino a sabato 14 marzo non abbiamo avuto alcun impatto sulla domanda di COVID-19. A febbraio 2020, le vendite del Gruppo LFL sono state del +7,6%, ovvero +2,3% escluso l’impatto dell’anno bisestile. Nelle prime due settimane di questo mese (fino a sabato 14 marzo incluso) le vendite di Group LFL hanno continuato ad essere positive, con una crescita in tutti i business all’interno dei nostri mercati principali, fortemente sostenuta dalle vendite di e-commerce.

Tuttavia, c’è una significativa incertezza sulle vendite e sulla domanda con il diffondersi dell’epidemia e con l’azione dei governi centrali e delle aziende per contenere e ritardare il suo impatto.

In seguito all’annuncio del governo francese di sabato 14 marzo di chiudere tutti i luoghi non essenziali utilizzati dal pubblico, a partire dalla mezzanotte di domenica 15 marzo, tutti i 221 negozi di Kingfisher’s Castorama e Brico Dépôt in Francia hanno chiuso fino a martedì 14 aprile compreso.

Inoltre, anche tutti i 28 negozi in Spagna rimangono chiusi fino a domenica 29 marzo inclusa, a seguito della dichiarazione del governo dello stato di emergenza di 2 settimane.

Stiamo lavorando per mitigare le implicazioni di queste chiusure, anche attraverso percorsi alternativi per continuare a servire i clienti (ad esempio, tramite click & collect o consegna a domicilio).

I restanti 1.100 e più negozi Kingfisher in tutto il Regno Unito, Irlanda, Polonia, Romania, Portogallo e Russia rimangono aperti.

Pianificazione finanziaria

Considerate le recenti azioni governative e l’aumento dell’impatto e dell’incertezza dei cambiamenti nell’entità, nella durata e nella portata geografica di COVID-19, non siamo ancora in grado di prevedere l’impatto di COVID-19 sui nostri risultati dell’intero anno 2020/21.

La Società ha modellato l’impatto di vari scenari negativi sul business. Stiamo gestendo il business per proteggere la redditività e stiamo intraprendendo azioni immediate e significative per ridurre i costi e ottimizzare il nostro flusso di cassa e la liquidità. Queste includono la riduzione delle spese operative, la riduzione delle scorte e degli acquisti di beni non destinati alla rivendita (GNFR), l’adozione di azioni per ottimizzare il capitale circolante, l’arresto di tutte le spese in conto capitale, tranne quelle essenziali, e l’utilizzo del pagamento delle imposte e di altre misure di sgravi governativi.

La Società dispone di un significativo margine di manovra finanziario. Al 31 gennaio 2020, Kingfisher dispone di liquidità ed equivalenti di denaro contante per 195 milioni di sterline (al 13 marzo 2020: 250 milioni di sterline). Inoltre, la Società ha accesso a due Revolving Credit Facilities (RCF) non utilizzate per un totale di 775 milioni di sterline fornite dalle principali banche. La Società può attingere a queste agevolazioni per periodi rinnovabili di uno, due, tre, quattro, cinque o sei mesi o qualsiasi altro periodo concordato fino alla data di scadenza del contratto; marzo 2022 (225 milioni di sterline RCF) e agosto 2022 (550 milioni di sterline RCF). La Società conferma che, per l’esercizio chiuso al 31 gennaio 2020, ha avuto una significativa headroom in relazione al suo interest cover covenant e che ha rispettato i termini chiave del suo RCF.

In totale, la Società dispone di 1.025 milioni di sterline in liquidità totale immediatamente disponibile.

La Società ha un debito finanziario limitato, per un totale di 136 milioni di sterline al 31 gennaio 2020. L’indebitamento netto totale della Società, inclusi 2.563 milioni di sterline di debiti per leasing ai sensi dell’IFRS 16, era di 2.526 milioni di sterline al 31 gennaio 2020, con un rapporto tra debito netto ed EBITDA di 2,0 volte (al limite inferiore del rapporto obiettivo della Società di 2,0 a 2,5 volte).

La Società prevede di consegnare i risultati dell’intero anno 2019/20 come previsto per il 24 marzo 2020, con una presentazione dei risultati in diretta webcast-based per analisti e investitori alle ore 09.00 (ora del Regno Unito). Ciò è soggetto, tuttavia, al potenziale di ulteriori decisioni relative alla COVID-19 dei governi degli stati in cui operiamo tra il 16 e il 23 marzo 2020.

© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy