• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

icona distribuzione OBI Bolzano. La visita



Inaugurato lo scorso venerdì 12 marzo, diyandgarden è andato a visitare l’OBI più grande d’Italia il giorno successivo, sabato 13. Si tratta di uno dei quattro punti vendita gestiti da WEPA srl in Alto Adige e ubicati rispettivamente a Bressanone/Varna, Merano, Brunico e Bolzano.

E’ quest’ultimo che, dalla sede di via Copernico, 15 si è spostato nella nuova zona commerciale di via OBI Bolzano, Via Waltraud-Gebert-Deeg, 11, a 950 mt di distanza rispetto alla sede precedente.

Rispetto alla precedente sede il salto di qualità è notevole, non solo per le dimensioni ma anche considerando che prima lavorava su due piani e che il parcheggio era di dimensioni contenute.

Il punto vendita raddoppia le sue dimensioni passando da 5.000 a 10.000 mq in una struttura nuova e, di conseguenza, estremamente funzionale, a partire dall’ampio parcheggio sotterraneo che conta circa 400 posti. Dal questo si accede direttamente al negozio mediante scala mobile; o meglio ad una zona antistante l’ingresso vero e proprio, che comprende la presenza delle toilette e, soprattutto, dell’ampio Bistro Wörndle, un panificio artigianale che conta altri 6 punti vendita tra Caldaro, Bolzano, Ora e Tremeno.

Il negozio

“La realizzazione di questo progetto è stata una scelta di cuore. Il trasferimento e l’ampliamento del negozio è un ringraziamento alla popolazione altoatesina, che da 15 anni ci è rimasta fedele. Si merita proprio tutto quello che di bello possiamo offrire per personalizzare e decorare casa”, ha affermato Georg Pallua che, insieme a Alois Wegscheider, è titolare della società che gestisce gli OBI altoatesini.

E in effetti va detto che il negozio ci è sembrato molto bello. Bello nel senso di curato, organizzato, di chiara leggibilità ma anche bello in senso estetico con una dominante di colori scuri che fanno da contrasto al vivace arancione del logo OBI. Il tutto reso estremamente luminoso dal sistema a led a soffitto.

L’area promozionale è presente per tutto il percorso sulle direttrici principali, ma i corridoi sono talmente ampi da rendere comunque il percorso agevole.

Un’altra particolarità che ci ha colpito è il lavoro realizzato con i fornitori, dove la presenza dei marchi diventa molto forte, soprattutto in termini di collaborazione nelle soluzioni espositive proposte. Un esempio su tutti e che abbiano trovato nel reparto illuminazione è la gestione del prodotto Led. Qui la partnership con il fornitore Paulmann produce un lineare estremamente chiaro e leggibile su una merceologia che ancora non è del tutto assodata per i clienti. Di situazioni analoghe ne abbiamo trovate molte anche in altri reparti e va detto che conferiscono un buon valore aggiunto, in termini di didattica, al punto vendita.

E la didattica è probabilmente il punto di partenza di tante soluzioni espositive che abbiamo incontrato durante la visita. Si evince indubbiamente in puro spirito teutonico, la volontà di fornire informazioni molto chiare al consumatore sul prodotto che sta acquistano e soprattutto sulla scelta più idonee ai suoi bisogni. Elementi che ritroviamo, com’è prevedibile, nei reparti più tecnici. Insomma, se deve essere libero servizio, che almeno sia completo di informazioni semplici ma esaustive.

Aree nuove e nuovi servizi

La pianta del negozio è a elle che si apre con una grande zona promozionale che si trasforma in barriera casse, mentre a destra, subito dopo la reception l’esposizione si apre con l’area dedicata all’utensileria elettrica, quella manuale e il reparto dedicato all’auto. Una menzione particolare al reparto dedicato all’esposizione degli elettroutensili con banchi completamente rinnovati, come ci ha spiegato Sofia Paulla, assistente di direzione, che ci accoglie al nostro arrivo.

Molto pertinenti rispetto al prodotto trattato, sono realizzati in metallo e finalmente bassi, così da poter agevolmente prendere in mano i prodotti esposti. Oltre a questi ve evidenziata, come altra novità, la presenza del “Test Center”, “uno spazio – continua Sofia Paulla – dove è possibile provare alcuni prodotti come le macchine per il giardino e gli elettroutensili, con l’aiuto del personale di vendita, che fornisce tutte le informazioni necessarie”.

L’aumento del numero di prodotti riguarda in particolare i reparti giardino, sanitari, edilizia, casalinghi e articoli per animali. Tuttavia, sono soprattutto le aree bagno e garden ad essere particolarmente evidenti. Quest’ultimo, il garden, addirittura con una superficie espositiva di 2.500 mq complessivi. L’ampia superficie che si apre con l’area stagionale dedicata all’arredo esterno, per proseguire con la zona più tecnica sulla destra e quella decorativa e destinata al verde vivo sulla sinistra. Le diverse aree esterne, ma protette, propongono piante da esterno piante da orto, da balcone ma anche terricci, legno, ecc. Lo spazio è in generale ancora più luminoso, spazioso e attraente grazie naturalmente alla presenza di piante e fiori ma anche alle composizioni create ad hoc.

In generale l’assortimento del negozio di arricchisce di 8.000 nuovi prodotti per un totale di 50 mila articoli.

“I tempi cambiano e cambiano anche le esigenze dei clienti. Il trasferimento del nostro negozio e l’introduzione di nuovi servizi ne sono la diretta conseguenza – aggiunge Georg Pallua -. La gente non vuole semplicemente fare shopping online, ma vuole toccare fisicamente e testare i prodotti prima dell’acquisto, cercando anche una consulenza professionale e personalizzata e noi offriamo tutto questo, in un ambito coinvolgente ed emozionante”.

A tal proposito, tornando ai reparti bagno e giardinaggio segnaliamo la presenza rispettivamente del Bad Planner e del Garden Planner, aree servizi messe a punto da Obi Next e qui presenti per la prima volta, dove il cliente può ricorre all’assistenza per progetti personalizzati.

Ma non solo: “Con l’ampliamento della superficie di vendita possiamo offrire anche servizi specifici come la duplicazione di diverse tipologie di chiavi e il noleggio anziché l’immediato acquisto degli utensili di cui hanno bisogno” ha dichiarato Christian Graf, amministratore di OBI Alto Adige.

Il nuovo negozio, che ha visto l’assunzione di altre 25 persone e ha portato l’organico ad un totale di 65, è stato aperto nel rispetto delle misure anticovid e nelle 72 ore precedenti l’apertura tutto il personale è stato sottoposto a test.

Anche per quanto riguarda la visita, innanzitutto, è obbligatoria la mascherina FFP2 e all’ingresso è stato posizionato un contatore per regolare l’ingresso che al massimo prevede 350 persone.

“Per evitare assembramenti – conclude Sofia Paulla – abbiamo volontariamente adottato misure più stringenti rispetto alla regola ufficiale che prevede 1 cliente ogni 10 mq. Noi l’abbiamo aumentata a 1 ogni 30 mq”.

L’ingresso:

Il reparto utensileria elettrica e manuale con il servizio di prova:

Il reparto bagno:

Il grande reparto garden:

Gli altri reparti: Legno, Sistemazione, Vernici, Casalinghi, Illuminazione, ecc

Le persone

Giulia Arrigoni

Giornalista specializzata sul mercato bricolage e le tendenze del settore fai-da-te e decorazione della casa. Ha collaborato con le più importanti riviste specializzate.



© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy