• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di Ten

Privacy Policy

Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Nuova legge sul commercio per il Lazio


Parere favorevole, lo scorso 9 novembre, in commissione undicesima (Sviluppo economico e attività produttive, start-up, commercio, artigianato, industria, tutela dei consumatori, ricerca e innovazione), presieduta da Massimiliano Maselli, alla proposta di legge n. 37 del 20 giugno 2018, recante il “testo unico del commercio”. Il testo andrà ora in Aula per esame e approvazione definitiva.

La votazione finale sul testo unico del commercio è arrivata dopo l’approvazione, oltre che dell’emendamento modificativo del titolo, di una serie di emendamenti, tredici per la precisione, aventi natura finanziaria, presentati dall’assessore Alessandra Sartore alla commissione Bilancio tenutasi il 9 settembre scorso e resisi necessari a causa delle modifiche alla normativa scaturite dal lavoro della commissione undicesima, che si era concluso il 24 luglio. Un lavoro largamente condiviso da tutti i gruppi politici presenti in commissione, che ha tenuto conto delle osservazioni delle tante associazioni di categoria che sono state ascoltate, in collaborazione costante con l’assessore allo Sviluppo Economico Gian Paolo Manzella.

La recente approvazione da parte del Consiglio Regionale del Lazio del Testo Unico del Commercio (L.R. 22 del 6.11.19) è, secondo Legacoop Lazio, un importante traguardo atteso da anni da parte degli operatori, costretti finora a lavorare in una situazione di assoluta deregolamentazione. La Regione Lazio ha definito le linee di urbanistica commerciale per lo sviluppo del settore e quindi regole nuove per le localizzazioni di supermercati, centri commerciali, outlet. Si è cercato di rispettare il territorio e l’ambiente limitando, per quanto possibile, l’uso di suolo agricolo.

Sempre secondo la nota stampa di  Legacoop Lazio: “I Comuni avranno finalmente nuovi strumenti di gestione e pianificazione del territorio, senza che l’assenza di regole possa costituire un alibi per il proliferare di esercizi commerciali di dubbia qualità. Tuttavia, c’è ancora da lavorare alla semplificazione delle pratiche burocratiche legate al commercio anche se, già con questa legge, sono stati meglio definiti i ruoli degli sportelli unici delle attività produttive a livello comunale”.

Il Testo Unico contiene anche altri elementi positivi. In modo particolare, cosa unica nel panorama nazionale, individua norme che tutelano le aziende che applicano correttamente i contratti di lavoro e richiama il rispetto dei principi delle pari opportunità nel settore.

“In considerazione del fatto che il commercio è una delle attività più esposte al lavoro nero e mal pagato, riteniamo molto positiva la presa di posizione della Regione Lazio sul rispetto dei contratti e delle pari opportunità, da noi sollecitata fin dall’inizio della discussione sul Testo Unico. – commenta Massimo Pelosi, Responsabile Distribuzione Cooperativa di Legacoop Lazio –. Riteniamo altresì molto importante l’istituzione dell’Osservatorio Regionale del commercio, con funzioni completamente nuove rispetto al passato. Il nuovo Osservatorio avrà la funzione di monitoraggio di tutte le attività commerciali, quindi potrà costituire un utile aiuto alle scelte programmatiche dell’Amministrazione regionale.”

Giulia Arrigoni

Giornalista specializzata sul mercato bricolage e le tendenze del settore fai-da-te e decorazione della casa. Ha collaborato con le più importanti riviste specializzate.

© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.