• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Kapriol Point di Molteno, completamente rinnovato


Uno spazio espositivo che esiste da 13 anni e che lo scorso 18 settembre si è presentato alla clientela completamente rinnovato. E’ Kapriol Point di Molteno.

“E’ iniziato tutto da 5-6 scaffali, occupando la vecchia mensa e un pezzo di magazzino –racconta Alberto Morganti, titolare di Kapriol – Morganti Spa -. Un esperimento che si è via via consolidato e che ora è un punto vendita di 150 mq, oltre ad un altro centinaio dedicati a magazzino che è diventato il vero e proprio flagship in fatto di format proposti dall’azienda lombarda.

da sx: Elena Riva e Alberto Morganti

Situato in via Achille Grandi, 34 a Molteno in provincia di Lecco, ad accoglierci Alberto Morganti, per l’appunto ed Elisa Riva, responsabile del punto vendita che, insieme a lei, conta 4 persone dedicate.

I colori sono i vostri, nero ed arancio, ma gli spazi sono stati ampliati e rifatti completamente?
Più che un ampliamento, dove sono stati recuperati poco più di 20 mq, si tratta di una ristrutturazione. Tutto è stato modificato, l’arredo, le scaffalature, il posizionamento degli articoli, ecc. con l’obiettivo di porre l’accento sul libero servizio in modo da consentire al cliente una visita in totale libertà. Per rendere il percorso e la visita più leggibile abbiamo studiato un format con strutture leggere, molto aperte e quindi fruibili dal cliente su più fronti.

Il punto vendita risulta essere molto leggibile, grazie anche ad una precisa degli articoli: scarpe, abbigliamento, accessori
Sì, è stato fatto un lavoro importante suddividendo la merce per linee, tessuti, materiali, settori di lavoro, tenendo conto delle esigenze del cliente. Tutto è stato progettato e realizzato internamente. Abbiamo due persone dedicate alla progettazione degli spazi di vendita e sono loro ad aver progettato il Kaprio Point di Molteno che, da oggi, diventa il vero e proprio flagship aziendale.

Pensate di aprirne altri?
Ci abbiamo pensato ma non siamo ancora pronti. E’ molto impegnativo, considerando che già ci occupiamo dell’allestimento degli spazi e shop in shop (solitamente 30/40 mq) all’interno di altri punti vendita come centri brico, rivendite edili e da quest’anno anche garden center. Solo lo scorso anno abbiamo realizzato quasi 2 chilometri di scaffalature montate direttamente da noi, in tutta Italia

Abbigliamento da lavoro, tra professionisti e clienti privati

Quanto hanno inciso le preferenze dei clienti nel riorganizzare il negozio e quali sono le tendenze del periodo?
Indubbiamente la clientela durante la visita esprime, anche indirettamente, le sue preferenze circa l’organizzazione di un punto vendita e poi dipende anche dal tipo di cliente che frequenta il negozio e la merce che si vende. Se 30 anni fa l’abbigliamento da lavoro era rappresentato dal pantalone smesso e, in tempi più recenti, dalla maglietta in promozione, oggi c’è una maggiore attenzione all’estetica e alla qualità del prodotto. C’è una forte tendenza verso l’abbigliamento tecnico tant’è che alcuni materiali abitualmente destinati all’escursionismo ora vengono ripresi anche nelle nuove linee di abbigliamento da lavoro.

Lo staff di Kapriol Point

Chi è il cliente di Kapriol Point?N
Nel 75% dei casi si tratta di professionisti, artigiani, in particolare idraulici e giardinieri. Questi ultimi stanno aumentano in maniera molto forte mentre il privato rappresenta il restante 25%. Si tratta di clienti molto fidelizzati che acquistano abbigliamento per il tempo libero ma sempre più anche per svolgere lavori in sicurezza. La sensibilità e la cultura in questo senso stanno aumentando. Non ultimo le scuole professionali del territorio con le quali abbiamo stresso delle convenzioni.

Infine, la domanda che non può mancare di questi tempi. La mancanza di materie prime coinvolge anche il vostro settore?
Direi di sì. L’anno sta andando benissimo, ma ora manca il materiale e la tempistica di consegna degli ordini si sta allungando. Abitualmente produciamo in Cina, Bangladesh, India ma da giugno abbiamo iniziato a produrre le scarpe in Albania e stiamo valutando qualche preventivo anche per l’abbigliamento. Certamente non è facile riavviare una produzione, ma ci proviamo perché semplificherebbe molto la filiera della produzione.



Giornalista specializzata sul mercato bricolage e le tendenze del settore fai-da-te e decorazione della casa. Ha collaborato con le più importanti riviste specializzate.

© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy