In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

Iscrizione Newsletter

Ten Newsletter

Dichiaro di essere al corrente sui termini della privacy policy

Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Il convegno nazionale 2018 della AICG



Si è conclusa, nello splendido contesto del Palazzo di Varignana (Castel San Pietro Terme – BO) la due giorni dedicata al verde e al giardino organizzata dalla AICG (Associazione Italiana Centri Giardinaggio). Si tratta della 6° edizione, quella del 2018, del Convegno nazionale che annualmente raduna gli operatori del settore del giardinaggio, in particolare titolari e manager che lavorano nei garden center italiani. Quella che abbiamo visto, durante la nostra presenza ,è stata un’affluenza decisamente importante (i posti a sedere nelle sale erano occupati) e soprattutto un livello di interesse molto elevato.

“Sono molto soddisfatto per l’ottima riuscita dell’evento – ha commenta Silvano Girelli, Presidente di AICG -. La location suggestiva e i temi trattati, tutti di grande attualità, hanno riscosso l’interesse e l’entusiasmo dei partecipanti. Sono estremamente contento anche per l’andamento positivo dell’Associazione, che nel 2017 ha raggiunto quasi 200 associati, tra ordinari e sostenitori: un risultato che ci conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione”.

I lavori hanno preso il via nel pomeriggio del primo giorno (17 gennaio), dopo che nella mattina si era svolta l’Assemblea dei Soci e Sostenitori AICG, con i saluti delle Autorità e con gli interventi di Silvano Girelli, presidente AICG, che ha presentato le attività passate e future dell’Associazione e di Mr. Ferenchic, segretario ICGA (International Garden Centre Association), che ha presentato il programma del Congresso Internazionale garden center che si terrà a Praga in settembre.

Molti gli argomenti discussi nel corso della parte privata del convegno (quella riservata ai soci AICG): il più importante è il progetto di formazione specifica per i collaboratori dei centri di giardinaggio. Il progetto, realizzato in collaborazione con la Fondazione Minoprio, ha l’obiettivo di formare figure in grado di rispondere alle esigenze specifiche dei Garden Center, andando a colmare alcuni ambiti che le scuole tecniche di settore non sono in grado di affrontare. Il progetto prenderà avvio nel mese di giugno e prevederà 160 ore di formazione su argomenti tecnici trasversali (ad es. botanica, attrezzi da giardinaggio, tappeti erbosi, varie tipologie di piante, tecniche vivaistiche, tipologie di allestimenti dei Garden Center…) e su argomenti in ambito comunicazione e marketing. Le lezioni saranno tenute da alcuni docenti della Fondazione Minoprio, da fornitori e consulenti del mondo dei Garden. Durante l’assemblea sono stati confermati inoltre l’adesione anche per il 2018 al Progetto Margherita di AIRC e l’organizzazione del Garden Festival d’Autunno.

I temi che sono stati affrontati nella due giorni di lavori sono stati diversi e hanno riguardato tutti gli aspetti che caratterizzano il vivere e il vendere il verde oggi. Naturalmente si è parlato del recente Bonus Verde con Nada Forbici, Presidente di Assofloro Lombardia ed Esperto della Consulta del Presidente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati, ma anche dell’importanza del verde partendo dal benessere che porta nell’ambiente casalingo (Rita Baraldi, ricercatrice al CNR di Bologna), fino ai prodotti biologici e al loro straordinario sviluppo di mercato (Roberto Zanoni, Direttore Generale di EcorNaturaSì SpA e Presidente di Assobio).

Molto interessanti sono stati poi gli interventi mirati alle problematiche imprenditoriali e mercantili riguardo all’allestimento e alla gestione di un centro giardinaggio moderno e funzionale: dalla gestione del personale, all’ecommerce, fino ai trend delle vendite nei diversi comparti merceologici con il racconto di esperienze internazionali: citiamo per esempio la relazione di Jörg Greimel, CEO di Kölle, gruppo tedesco di Garden Center, che ha presentato i risultati di alcune indagini di mercato condotte in Germania, focalizzandosi sull’importanza delle analisi del target.

I lavori si sono infine sostanzialmente conclusi con una interessante tavola rotonda, dal titolo “Confrontiamoci per crescere”, condotta e moderata da Lisa Bellocchi, giornalista, vice presidente di Enaj (European Network of Agricultural Journalists), che ha visto come protagonisti: Andrea Bardin, portavoce del Gruppo d’acquisto Giardinia; Andrea Santambrogio, Responsabile Commerciale del Gruppo d’acquisto Garden Team; Federica Drago di Giardineria Drago, con la testimonianza dei suoi stage all’estero presso alcuni Garden Center europei; Francesco Tozzi, Direttore della rivista Green Up; Paolo Milani, Direttore Generale di Promogiardinaggio che ha commissionato la Ricerca di Mercato del settore Garden in Italia realizzata da Nielsen.

La giornata si è conclusa con due visite guidate: a FICO, il nuovo parco alimentare – il più grande del mondo – aperto da poco a Bologna da Oscar Farinetti e al Garden Bulzaga di Faenza.