In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

Iscrizione Newsletter

Ten Newsletter

Dichiaro di essere al corrente sui termini della privacy policy

Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Idealo, comparazione e didattica


Idealo è un comparatore di prezzi nato a Berlino 18 anni fa. E’ stato uno dei primi e, in questi anni, è cresciuto a tal punto che oggi conta quasi 800 dipendenti. Dal 2006 fa parte del Gruppo editoriale Axel Springer SE, uno dei più grandi d’Europa, tra carta e digital, quello, per intenderci, di Die Welt, Bild, Fakt, ecc. Un acquisizione che ha dato ulteriore slancio a Idealo portandolo al di fuori dei propri confini nazionali. Attualmente Idealo è presente in UK, Francia, Spagna, Austria e Italia ed è il principale comparatore prezzi in Europa.

Un catalogo ampissimo con 330 milioni di offerte da parte di 50 mila negozi on line che, forte di un expertise in ambito editoriale, fornisce informazioni accurate sui prodotti, raccolte direttamente dai produttori o testati direttamente. Il tutto sintetizzato in schede prodotto direttamente disponibili per la consultazione, fitri di ricerca e recensioni. Nel 2014 ha ottenuto dall’ente di certificazione tedesco TÜV Saarland il marchio di “comparatore certificato” per la qualità delle informazioni reperibili sul portale e le misure a protezione dei dati degli utenti.

Eppure, pur essendo un “colosso” il brand è poco conosciuto, considerando che in Francia Idealo opera da 10 anni e in Italia da ben 7.

“ In Germania, essendo ampiamente conosciuto, Idealo non ha mai avuto bisogno di supporti particolari o di piani di marketing per valorizzare e fare conoscere il brand – spiega Fabio Plebani Country Manager Italia -. Tuttavia, dovevamo sganciarci dall’immagine di “sito tedesco” e, due anni fa sono state create le funzioni di Country Manager, per indirizzare, puntualizzare e meglio capire il proprio mercato di riferimento. I risultati sono molto positivi, basti pensare che, in Italia, il 2017 è stato l’anno migliore di sempre”.

Marketing per il cliente finale, quindi?
Non solo, visto che i nostri clienti sono i distributori, coloro che fanno attività di e-commerce.

Come funziona?
E’ un sistema molto semplice sia per quanto riguarda i negozi online sia per l’utente. Il negozio decide di essere presente su Idealo, perché vuole aumentare il suo traffico e attrarre nuovi clienti. Può aderire fornendoci una lista di prodotti, non necessariamente l’intero assortimento. Il sistema Idealo carica i prodotti selezionati dal cliente, naturalmente comprensivi di tutte le caratteristiche, che vanno ad aggiungersi al “catalogo” già esistente”.

C’è un limite o posso segnalare tutti i prodotti che voglio?
No, nessun limite.

Idealo e l’Italia. Le abitudini dei distributori e dei clienti

In che modo il rivenditore paga questo servizio?
Dipende dai contratti stipulati con i partner che contemplano provvigioni su prodotti venduti e pagamenti per visualizzazioni click. Si tratta del cosiddetto contratto CPC (costo per click), che ha un costo fisso – per la precisione 18 centesimi – come per qualsiasi pubblicità su web. Certamente per grandi clienti, con grandi quantità di prodotti inseriti si possono fare contratti personalizzati. In ogni caso cerchiamo sempre di arrivare ad una situazione win to win che possa accontentare le parti.

E in Italia? Che genere di risultati avete ottenuto?
In generale, in Italia, c’è una maggiore tendenza verso il CPC rispetto al CPO (costo per vendita), perché il canale del comparatore di prezzi viene per lo più considerata un’operazione di marketing. Per quanto riguarda i risultati, nel 2017 abbiamo avuto il +41% di fatturato rispetto al 2016, andando ben oltre le previsioni di un +36%. Per il 2018 abbiamo pianificato un ulteriore +41%, rispetto al 2017.

E’ previsto un costo per la “posizione migliore”?
No, nel modo più assoluto. Idealo è neutrale e trasparente e la scala delle posizioni dipende solo ed unicamente dal prezzo. Chi propone l’offerta più vantaggiosa va in prima posizione e il nostro sistema non ci consente di influenzare in alcun modo l’ordine.

Quanto spazio riservate alla didattica, ovvero alle caratteristiche del prodotto e, magari, anche alla comparazione tra prodotti?
Molto. Idealo non è solo un comparatore di prezzi, ma vuole essere anche una guida all’acquisto che aiuta il cliente a scegliere il prodotto migliore per le sue esigenze, ovviamente, risparmiando. In genere chi arriva su Idealo ha già navigato sul web alla ricerca di informazioni e, spesso, approda al nostro comparatore per finalizzare l’acquisto. Tant’è che Idealo ha il migliore tasso di conversione tra i comparatori di prezzi, in media tra il 4 e il 5%, anche se naturalmente dipende dalle categorie merceologiche.

Come si comporta l’Italia rispetto agli altri paesi?
L’utente italiano è un uomo tra i 35 e i 44 anni che acquista, in genere, una volta al mese. A livello generale è il target group, ovvero la rappresentazione tipica dell’acquirente europeo, mentre il secondo gruppo d’acquisto, in Europa, è la fascia tra i 24 e i 35 anni. Diversamente, in Italia, la seconda fascia è rappresentata dai 45-54, proprio ad evidenziare la minore capacità di spesa delle generazioni più giovani che, spesso, non hanno un proprio conto corrente o una carta di credito e l’utilizzo di Pay Pal, in Italia, non è ancora così presente come negli altri paesi.

Relativamente al comparto bricolage/giardinaggio?
E’ un settore che sta evolvendo molto. Le nostre analisi evidenziano come sia sempre più rilevante il do it yourself, per quanto riguarda sia lavori più consistenti sia i piccoli interventi. Molto importanti sono le categorie del garden che spaziano dalle macchine per il giardino, concimi per piante, alla piscina, al barbecue, anche se con una forte stagionalità. Più continuative le vendite di prodotti come utensileria elettrica, che è molto ad ampio spettro, o articoli ingombranti come, per esempio, i mangimi per animali, che è più comodo farseli consegnare a domicilio.

 

Curiosità. Cosa si vende di più e cosa si vende di meno

Le categorie top nella vendita sono:

1          Condizionatori

2          Caminetti & stufe

3          Avvitatori

4          Stufe elettriche

5          Barbecue

6          Trapani

7          Seghe circolari

8          Stendibiancheria

9          Levigatrici

10        Ventilatori

 

Le categorie meno vendute:

1          Ombrelloni da esterno

2          Decorazioni di Pasqua

3          Forbici

4          Fruste da cucina

5          Cucchiai da gelato

6          Bicchieri

7          Cocktail Shaker

8          Piatti da cucina

9          Paralume

10        Cassettine portachiavi

(ombrelloni a parte si tratta di prodotti dove il confronto prezzi è meno significativo)