• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

icona comunicazione Ikea non stamperà più il catalogo


Dopo 70 anni IKEA dice addio al celebre catalogo, strumento di indubbia importanza nel decretare il successo dell’insegna. Ma ormai la digitalizzazione impone altre scelte.


Il web cambia le abitudini, non solo le vendite, e l’ormai consolidato e atteso catalogo Ikea – fino a poco tempo fa era distribuito porta a porta – cessa il suo onorato servizio. I tempi cambiano e i nuovi modi di entrare in contatto con i clienti, consentiti dal digitale hanno spinto l’insegna svedese al cambiamento.

“Sia per i clienti che per i collaboratori, il catalogo IKEA è una pubblicazione che porta molte emozioni, ricordi e gioia. Da 70 anni è uno dei nostri prodotti più unici e iconici, che ha ispirato miliardi di persone in tutto il mondo. Il consumo dei media e i comportamenti dei clienti sono cambiati e IKEA sta già aumentando gli investimenti digitali, mentre i volumi e l’interesse per il catalogo sono diminuiti”, afferma Konrad Grüss, amministratore delegato di Inter IKEA Systems B.V.

Negli ultimi anni IKEA ha testato nuovi formati e modalità di distribuzione dei contenuti del catalogo IKEA. Un patrimonio di conoscenze e approfondimenti, sia da parte dei clienti che dei rivenditori IKEA, che sono stati tenuti in considerazione, nella decisione di dire addio al Catalogo IKEA.

La decisione di dire addio al Catalogo IKEA va di pari passo con la trasformazione IKEA in corso per diventare più digitale e accessibile. Lo scorso anno le vendite al dettaglio online IKEA sono aumentate del 45% in tutto il mondo, IKEA.com ha accolto oltre quattro miliardi di visite – e allo stesso tempo sono stati migliorati i servizi digitali , con il lancio di nuove app per una migliore esperienza IKEA.

Tuttavia il catalogo non uscirà di scena senza una celebrazione e IKEA, nell’autunno del 2021, metterà a disposizione dei clienti nei punti vendita, una pubblicazione.

5 fatti sul catalogo IKEA:

  • 1951: Lo stesso Ingvar Kamprad ha realizzato il primo Catalogo IKEA, e la prima copertina del catalogo presentava la sedia ad ala MK con imbottitura marrone. Stampato e distribuito in 285.000 copie nella parte meridionale della Svezia, 68 pagine. In svedese.
  • 1998: Primo catalogo “IKEA in ufficio” disponibile su internet, che era un’edizione speciale che mostrava solo mobili per affari/uffici. L’ambizione di quest’anno era quella di presentare l’intero catalogo online, ma a causa della complessità con i sistemi informatici il lancio è stato rinviato.
  • 2000: Lancio della versione cartacea e digitale del Catalogo IKEA.
  • 2001: lancio dell’e-commerce per la prima volta nella storia di IKEA, in Svezia e Danimarca.
  • 2016: Nel suo anno di massimo splendore, il Catalogo IKEA viene distribuito in 200 milioni di copie, in 69 diverse versioni, 32 lingue e in oltre 50 mercati.

Redazione

Dalla redazione le ultime notizie sul mondo del bricolage e del giardinaggio



© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy