• eng
    Ten International
  • ita
    Ten italiano
  • logo bricoliamo
    Magazine DIY
    per la famiglia
  • logo saga
Ten: DIY and Garden

icona tendenze Giardinaggio 2022: la ricerca di Promogiardinaggio


Promogiardinaggio-ricerca-2022

Il titolo della nuova ricerca è: “Influenza dell’e-commerce nel processo d’acquisto dei prodotti per la cura del verde e del giardino”.

Anche quest’anno Promogiardinaggio, associazione no profit per la promozione della cultura del verde, ha presentato ai suoi associati i risultati di un’interessante ricerca affidata per la sua realizzazione ed elaborazione all’istituto di ricerca KKIENN Connecting People and Companies, con cui Promogiardinaggio aveva già collaborato in occasione della ricerca di mercato dedicata all’impatto della pandemia sui consumi di giardinaggio, presentata nel novembre 2020.

I risultati di questa ricerca sono particolarmente interessanti perché seguono ai due anni di pandemia e di lockdown, durante i quali le attività verdi, in casa e in giardino, sono state una scelta importante per molte famiglie. La domanda fondamentale di tutti gli operatori del mercato è a questo punto se tale passione si è radicata nelle abitudini degli italiani oppure se è stato un fuoco di paglia circoscritto al difficile periodo del lockdown.

Quella che vi possiamo mostrare è una brevissima sintesi di tutti i dati raccolti con la ricerca che, ovviamente, nella sua versione integrale è riservata ai soci di Promogiardinaggio.

Le prime risposte della ricerca ci dicono che gli italiani che si sono avvicinati al giardinaggio negli anni della pandemia hanno consolidato l’amore per il verde anche nel 2022; il web è uno strumento fondamentale per la formazione mentre il ricorso all’e-commerce è ancora ridotto, specialmente per l’acquisto di piante, in favore di un approccio “onlife” con un uso ibrido tra i canali fisicie online.

Le piante sono membri della famiglia

La volontà di sentirci parte dell’ecosistema, connetterci con la natura e contribuire a un mondo più sostenibile ci induce a riconoscere alle piante lo status di “essere vivente”. Entrano così a far parte della famiglia e sentiamo la responsabilità di dovercene prendere cura. La novità che ci riserva la ricerca di Promogiardinaggio è che, contrariamente al passato, oggi è un sentimento condiviso anche dagli uomini.

Da una relazione con la pianta meramente “strumentale” (abbellire la casa, coltivare un orto, ecc.) siamo passati a una relazione in cui la pianta è un fine in sé e il coltivatore si preoccupa anzitutto dello stato di benessere degli “amici vegetali”. Dona cure e riceve benessere, perché il buono stato di salute delle piante dà soddisfazione al coltivatore: coltiva, coltivandosi.

Questo nuovo rapporto stimola un aumento dello spazio dedicato alle piante nelle case e  giardini, con la ricerca di varietà differenti e colorazioni differenti.

I terrazzi e giardini sono diventati dei “rifugi verdi” e le attività di cura non si limitato alla bella stagione ma proseguono per tutto l’anno, seguendo il ciclo vegetativo delle diverse piante.

Molti appassionati e le giovani generazioni si affacciano per la prima volta all’hobby della coltivazione e c’è una forte richiesta di conoscenza delle esigenze dei vari tipi di piante (orchidee, succulente, bonsai, tropicali da appartamento, ecc.). Ciò stimola un aumento delle consultazioni online, prima e durante gli acquisti.

Influenza dell’e-commerce e processo d’acquisto

Gli acquisti online sono in crescita, in particolare per le categorie di prodotto in cui l’approvvigionamento nel punto vendita fisico risulta oneroso o difficile. Basso l’interesse ad acquistare online le piante. Emerge un nuovo modello di spesa, “onlife”, con un uso ibrido dei canali fisici e online.

L’esperienza d’acquisto negli e-shop è spesso soddisfacente e con l’uso cadono le barriere verso l’acquisto online di tutti i prodotti per il giardinaggio.

È infine interessante rilevare che chi ricorre  frequentemente agli acquisti online spende il doppio di chi usa solo i canali fisici.

L’incidenza dell’e-commerce emerge maggiormente nei mercati dei prodotti per l’irrigazione (41%) e delle attrezzature a motore (30%), dove il canale online è il più importante. Gli appassionati preferiscono i negozi fisici quando si tratta di acquistare piante (il 90% degli acquirenti di piante intervistati), terricci (85%), vasi (84%), sementi (82%) e concimi (81%).

Tra i canali fisici spiccano i garden center e i vivai per l’acquisto di vasi, insetticidi, concimi, sementi, terricci e piante e le grandi superfici specializzate (come i centri bricolage) per l’acquisto di irrigazione e attrezzi manuali e motorizzati. La GDO (super e iper) svolge un ruolo importante per la vendita di terricci e vasi in plastica economici.

Le aziende interessate alla versione integrale della ricerca, ma anche a tutte le altre ricerche sviluppate negli ultimi anni da Promogiardinaggio, devono necessariamente iscriversi all’associazione. Dobbiamo per dovere di informazione sottolineare che il costo dell’iscrizione è estremamente vantaggioso rispetto alla mole di informazioni e di contenuti a cui si può accedere.



© SAGA s.r.l.
Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. I contenuti di www.diyandgarden.com non possono, neppure in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della società SAGA srl.

In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato
sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email


Privacy policy