In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona tendenze Shelfie, contro le rotture di stock


di Michela Achilli

 

Rotture di stock, prodotti fuori posto e prezzi errati addio. A combatterli arriva Shelfie, la nuova soluzione 4.0 dell’australiana Lakeba Group. Impiegando congiuntamente tre tecnologie: robotica, computer vision e data analytics, Shelfie automatizza, ottimizzandolo, il lavoro di monitoraggio dello stato di caricamento dei singoli ripiani delle strutture espositive di un punto vendita. E può anche fornire informazioni aggiuntive. Ma andiamo per gradi e immaginiamo Shelfie al lavoro.

Cosa fa? Innanzitutto acquisisce, con la frequenza che deciderete, immagini dello stato dell’arte degli scaffali ed espositori del vostro punto vendita, corsia per corsia. Ciò utilizzando il sistema che avrete scelto fra i tre seguenti: 1) una telecamera montata su un robottino che si sposta fra le corsie, seguendo un itinerario preimpostato; 2) una telecamera supportata da un drone che volerà fra le corsie, sempre seguendo un percorso definito; 3) una rete di telecamere fisse che avrete installato nel punto vendita e che inquadrano ciascuno scaffale.

Le immagini così raccolte saranno trasmesse via wi-fi/internet a un computer (del punto vendita, del cedi, della casa madre o d’un service), che le analizzerà e individuerà gli scostamenti rispetto ai planogrammi memorizzati dei diversi display. E quindi invierà messaggi d’allerta a chi dovrà provvedere a sistemare/riassortire gli scaffali.

Shelfie non si limita a contribuire a far sì che il negozio si presenti sempre ordinato e ben assortito. Può infatti anche svolgere altre funzioni. Per esempio, segnalare al polmone del negozio o al centro distributivo quali prodotti sono in rottura di stock in un determinato punto vendita e che quantitativi di quei prodotti andranno riassortiti in base allo specifico planogramma.

Potrà anche monitorare in che tempi e con che grado di precisione gli scaffali dei singoli negozi saranno stati riassortiti a seguito dei segnali d’allerta inviati da Shelfie.

Quest’innovazione di Lakeba Group, già in fase di test presso la coop britannica, ha suscitato l’interesse anche di altri retailer del vecchio continente – uno in Francia, uno Germania, uno in un paese dell’Europa centrale – e del nuovo mondo (una catena brasiliana).