In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona tendenze In visita a Orticolario, fino a mezzanotte


Nella sempre accogliente casa Ethimo a Milano, Moritz Mantero, fondatore e presidente di Orticolario, lo scorso 26 giugno, ha presentato la nona edizione dell’evento culturale dedicato alla passione per il giardino e alle sue capacità di trasmettere emozioni e bellezza. Dal 29 settembre al primo ottobre a Villa Erba sul lago di Como, quest’anno anche in versione notturna, fino a mezzanotte nei giorni di venerdì e sabato 29 e 30 settembre, con un calendario di iniziative ad hoc.

“Librarsi, alleggerirsi, andare oltre. Oltre i confini del giardinaggio, oltre quei rami del lago di Como, oltre la Terra. Fino sulla luna, per guardare il nostro pianeta da lassù. Liberi di superare i confini della forma e dello spazio. Questo è il senso di Orticolario 2017: librarsi puntando alla luna“.

Orticolario, come sa molto bene chi l’ha visitata almeno una volta, vuole essere un autentico omaggio alla natura attraverso una concezione evoluta di giardino, e offrire al visitatore un percorso sensoriale tra giardinaggio, botanica, paesaggio, arte e design. Il tutto in uno scenario da sogno come Villa Erba a Cernobbio.

Quest’anno il fiore protagonista è la Fuchsia; ballerina da giardino, fiore dalle mille colorazioni e dalle notevoli sfumature sia nei fiori sia nelle foglie, esempio perfetto dell’amore tra l’uomogiardiniere e la pianta. Come di consueto, anche quest’anno l’installazione dedicata al fiore dell’anno, intitolata “In punta di fucsie”, sarà realizzata da Rattiflora.

Ospite d’onore della prossima edizione sarà Gilles Clément, scrittore e paesaggista francese che riceverà il premio “Per un Giardinaggio Evoluto 2017”.

OLtre al momento espositivo, l’essenza di Orticolario sono i giardini allestiti nel parco, ispirati al tema dell’anno e selezionati tramite il concorso internazionale “Spazi Creativi” da una giuria appositamente costituita, composta da membri di diverse nazionalità;

Vittorio Peretto, paesaggista socio fondatore di Hortensia Garden Designers, si occuperà dell’allestimento del Padiglione Centrale. Partendo dal tema dell’anno, la luna, Peretto, in collaborazione con gli studenti della Fondazione Minoprio e con il sostegno di Brianza Design, trasformerà il padiglione centrale di Orticolario 2017 in “Luna-Park”; uno spazio che sarà protagonista di un evento in programma venerdì 29 settembre dalle ore 19 alle 24, dal titolo“Una sera al Luna Park”. Nel corso della serata si terrà anche il concerto “Outside the moon” a cura del gruppo strumentale AB Quartet.

Orticolario, sempre più orientato verso l’arte e il design, ospiterà anche esposizioni di numerosi gli artisti e designer che si potranno ammirare nelle diverse espongono nei sotterranei di Villa Erba, nelle ali del centro espositivo, nel parco.

Orticolario “coltiva” piccoli giardinieri

Oltre al nutrito programma di iniziative che potrete trovare sul sito internet, Orticolario, sin dall’esordio nel 2009, ha sempre dedicato progetti e spazi per i giardinieri del futuro. Anche la nona edizione offre un denso programma di attività per i più piccoli.

Il venerdì sarà dedicato alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie del territorio lombardo (circa 550 tra bambini e ragazzi): seguendo un itinerario ludico-didattico ideato appositamente per l’occasione, gli alunni toccheranno con mano cosa significhi pensare, progettare e realizzare un giardino, e si immergeranno completamente nel mondo della natura, avvicinandosi alle sue regole e alle sue caratteristiche.

Nei giorni di sabato e domenica, invece, sarà attivo uno spazio nell’Ala Regina dedicato ai bambini dai 3 ai 13 anni in visita con la famiglia; una vera officina creativa dove verranno organizzati laboratori didattico-creativi tematici per far scoprire loro la magia della natura. Animatori ed educatori qualificati allieteranno i bambini con attività creative e sensoriali, solleticandone la fantasia e la curiosità, e facendo scoprire quante storie si nascondano dietro le foglie. Come sempre, il ricavato dei laboratori sarà devoluto ad associazioni benefiche del territorio impegnate nel sociale, attive nella realizzazione di Orticolario.

Oricolario in numeri:

25.000 visitatori attesi di cui 3.000 bambini
20% dei visitatori alla prima visita
270 espositori coinvolti
Età di riferimento dei visitatori 35-50 anni

Il sito di Orticolario