In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona tendenze I Centri Brico di oggi e di domani


Al Bricoday 2014 uno degli interventi più interessanti del convegno sul tema “Come rendere attrattivo il negozio” è stato quello di Giulia Arrigoni, direttore editoriale della rivista BricoMagazine, organizzatrice del Bricoday. L’intervento di Giulia Arrigoni, che vi proponiamo integralmente, era sostanzialmente diviso in tre parti. La prima riguardava la situazione della grande distribuzione specializzata nel bricolage in Italia. La seconda era dedicata ai fenomeni esteri. Infine la terza, forse la più curiosa ed interessante metteva in luce alcune case history innovative in chiave di incremento della modernità e della attrattività del negozio fisico.

Dedicata all’andamento della GSS brico italiana la prima parte dell’intervento di Giulia Arrigoni, che mette in evidenza il calo del numero di punti vendita rispetto all’anno scorso, sottolineando una sostanziale tenuta dei negozi diretti a fronte di una crisi nelle affiliazioni.

Nella seconda parte Giulia Arrigoni analizza gli spostamenti internazionali delle grandi insegne europee. In particolare rileva come nel mercato francese, a fronte dell’acquisto da parte di Kingfisher di MrBricolage, si stia delineando una fortissima concentrazione a favore dei due grandi gruppi, Adeo e Kingfisher appunto, pari all’82,1% del mercato. Nel filmato sentirete parlare Giulia Arrigoni di un 76%, si tratta un errore, l’unico, nell’esposizione.

La terza parte e forse la più curiosa e interessante perché, una volta individuate le quattro parole chiave del futuro del negozio (servizio, personale, innovazione e “vestire lo spazio”), Giulia Arrigoni porta una serie di esempi a supporto presi dalle tendenze dettate dalle insegne più all’avanguardia nel mondo. Si tratta della parte più lunga, circa un quarto d’ora, però riteniamo sia tempo ben speso.