In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona tendenze Cambio data per iFerr Day


Cambio data per iFerr Day, l’evento dedicato alla ferramenta organizzato da iFerr Magazine, che, da dicembre 2017, passa direttamente al 2018 e precisamente al 4 luglio. Diverse le motivazioni che hanno spinto l’organizzazione a questa importante decisione. diyandgarden.com ha raggiunto Sebastian Galimberti telefonicamente per raccogliere dichiarazioni in merito.

“Sono mutate le condizioni – spiega Sebastian Galimberti, editore di iFerr Magazine, e organizzatore di iFerr Day – Prima di tutto, le nostre esigenze, in virtù di un mercato in fermento e in costante evoluzione. A questo si aggiunge il cambiamento in seno all’associazione Assofermet, delle cariche statutarie; cambiamento che ha definito, evidentemente, la fine di un ciclo e l’avvio di un nuovo percorso. Assolutamente lecito e nell’ordine di ogni nuovo cambio della guardia, tuttavia non nego che abbia modificato, profondamente, le condizioni per la realizzazione dell’edizione 2017″.

Tanto da annullare l’evento? “Da tempo sentivamo pressante la necessità di aprirci a quella che è la multicanalità della distribuzione anche nel nostro mondo – ha proseguito Galimberti -. E questo è il momento giusto per rinnovare il nostro evento, e coinvolgere il mondo dell’ingrosso, ma anche quello del dettaglio, della grande distribuzione specializzata e delle piattaforme web specializzate in e-commerce diy ferramenta e garden”.

Quindi, una grande piazza aperta a tutti gli attori della filiera della ferramenta, ma anche del diy e del garden, nel tentativo di inquadrare le specificità di un mercato che sta cambiando arricchendosi di nuove complessità, sia nella distribuzione sia nella produzione. Una complessità, che, pur essendo trattata con attenzione nell’evento che caratterizzava l’iFerr – il Congresso Nazionale dei Grossisti ferramenta – ha, evidentemente “necessità di un maggiore approfondimento, in linea con le tendenze dell’intero comparto. Così, a ridosso dell’evento, nel rispetto dei 64 espositori, che avevano già aderito per l’edizione 2017, ci siamo fermati e abbiamo voluto riflettere con determinazione.” aggiunge Sebastian Galimberti.

Un percorso che per essere meglio organizzato e strutturato ha necessità di un periodo di tempo più ampio. Per questo lo spostamento al 4 luglio, giornata, peraltro molto festeggiata, oltreoceano, come anniversario dell’Indipendenza. Un’indipendenza che, però, non esclude alcuna futura collaborazione, tanto che da iFerr ci fanno sapere di non avere preclusioni verso nessuna associazione o aggregazione di categoria che possa portare un contributo fattivo, al migliore svolgimento dell’iniziativa.

“Così come abbiamo saputo ridare un evento di successo al centro sud, con SiFerr, allo stesso modo riusciremo a dare alla nostra community il primo vero appuntamento di confronto reale, attraverso il quale traghettare questo nostro mondo nell’era 4.0, quello della multicanalità – conclude Sebastian Galimberti -. Con questo pit stop, vogliamo dimostrare di rispettare al massimo il denaro e la fiducia che ci vengono dalle nostre aziende espositrici”.

Per quanto riguarda la località, l’organizzazione non ha ancora deciso, anche se molto probabilmente sarà a Milano.

 

Nella foto di apertura. Al centro Sebastian Galimberti al Siferr in compagnia del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris