In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona produzione Il bonus mobili funziona e va prorogato


Le rilevazioni del Centro Studi Cosmit/FederlegnoArredo lo confermano: il bonus mobili, che permette ai cittadini di usufruire delle detrazioni Irpef del 50% per l’acquisto di mobili destinati ad abitazioni sottoposte a ristrutturazione, sta funzionando.

Secondo Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo, visti i segnali positivi sul mercato e le ricadute, anch’esse positive, in termini di occupazione, il bonus va prorogato a tutto il 2014: nonostante il ritardo nella sua attuazione, “il provvedimento ha comunque permesso di recuperare oltre trecento milioni di euro di fatturato alla produzione, sono stati salvati 3.800 posti di lavoro e mille imprese”.

Non faremo come i forconi – ha continuato Snaidero durante la presentazione dei dati – e non scenderemo in piazza, ma neppure stiamo zitti o fermi. Abbiamo proposto al governo interventi strutturali per il futuro di tutto il settore, per difendere il lavoro, i giovani, il made in Italy e il valore del saper fare”.

Ad esempio, nel pacchetto di proposte presentate al governo, c’è anche l’ipotesi di abbassamento dell’IVA sui mobili, in particolar modo per le giovani coppie, che rappresentano il 10% delle famiglie italiane e una importante fetta del mercato.

Se l’incentivo del bonus mobili – inserito nel pacchetto della Legge di stabilità in approvazione a fine dicembre – dovesse essere affettivamente prorogato, si stima una ricaduta positiva sulle vendite del 4-5% per il 2014.