In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona produzione Blumen acquisisce Fito, Dueci e Get Off


Blumen, azienda di successo nella produzione di sementi per giardino, prato e orto, rafforza la propria gamma di prodotti e annuncia l’acquisizione dei brand Fito, Dueci e Get Off di Guaber, azienda che opera nel settore dei beni di largo consumo, acquisita dal Gruppo Henkel nel corso del 2014.

I tre marchi si aggiungono ai sette già prodotti e distribuiti da Blumen Group che amplia così la gamma delle linee offerte per la cura e nutrizione delle piante (già presidiato con noti marchi come Crescita Miracolosa) e si afferma come protagonista anche in questo segmento, complementare a quello delle sementi che Blumen produce e distribuisce da leader assoluto in Italia fin dagli anni 80.

L’acquisizione offre inoltre a Blumen la possibilità di sviluppare la propria presenza a livello internazionale entrando in nuovi Paesi come Gran Bretagna e Ungheria, dove Get Off e Fito sono già distribuiti.

Attraverso Get Off, Blumen entra in un nuovo segmento di business affine a quello di riferimento, quello del Pet Care, che il Gruppo intende ulteriormente valorizzare attraverso la propria rete commerciale sia in ambito GDO sia GDS.

Siamo molto orgogliosi di aver riportato in Italia questi marchi e di integrare la nostra offerta con i prodotti Fito, Dueci e Get Off di Guaber – ha dichiarato Raffaele Falangi, direttore commerciale di Blumen –. Abbiamo sempre apprezzato la Green Revolution, filosofia che ha accompagnato il successo di questi marchi nel mondo del home&garden , e siamo certi che con questa acquisizione sapremo garantire ai nostri clienti e ai consumatori il massimo della qualità e dell’ innovazione”.

Questa acquisizione  – ha argomentato Roberto Tencani, AD di Blumenè un tassello fondamentale di una strategia di aggregazioni e sviluppo che perseguiamo da diversi anni e che ha portato Blumen ad affermarsi come leader assoluto nelle sementi in Italia e oggi lo proietta da protagonista in Europa non solo in questo segmento, ma anche in quello della cura delle piante. Grazie alle sinergie che potremo generare nella distribuzione, ci aspettiamo di poter raggiungere i 35 milioni di fatturato già nel 2016, rispetto ai 30 stimati per l’anno in corso e di guardare con fiducia a un’ulteriore crescita nei prossimi anni”.

L’acquisizione dei marchi è stata realizzata con il sostegno di IGI SGR, azionista di maggioranza di Blumen Group dal 2012, anno in cui ha investito nella Società attraverso il fondo IGI Investimenti Quattro, con l’obiettivo di supportarne il piano di crescita e di espansione internazionale.

L’ottima crescita interna  – ha dichiarato Matteo Cirla, AD di IGI SGRregistrata in questi anni grazie all’impegno del management e la possibilità di realizzare acquisizioni sia in Italia che all’estero, fa di Blumen Group uno dei migliori investimenti di IGI SGR e conferma la validità della nostra strategia di investimento in piccole e media aziende italiane leader nelle loro rispettive nicchie di mercato”.