In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

Ten: DIY and Garden

icona produzione 90 anni e una spedizione alpinistica per Kapriol


“La storia di un’azienda ricorda per molti aspetti un’ascensione in montagna. Occorrono coraggio e determinazione nel perseguire un obiettivo ambizioso e tracciare una nuova via. Preparazione e allenamento per saper affrontare gli ostacoli e i passaggi più difficili. Visione e lucidità per individuare la via migliore per arrivare alla cima. Ma soprattutto, quando si procede in cordata, è necessario un affiatamento totale tra i componenti, una completa condivisione degli obiettivi e una assoluta corresponsabilità. È questo il segreto del successo”.

Con queste parole, Franco Morganti, amministratore delegato di Morganti SpA, spiega la scelta di legare il marchio Kapriol alla montagna, in occasione del 90° anniversario di fondazione.  Tre giovani affermate promesse dell’alpinismo internazionale, hanno dato vita al team dedicato: “K Team”.

All’italiano Luca Schiera, all’italo-francese Corrado Korra Pesce e al tedesco Roland Hemetzberger il compito di indossare le vesti di brand ambassador e compiere una spedizione alpinistica in Cina.

La spedizione, che prenderà il via il prossimo 3 settembre, porterà il “K Team” prima nella zona di Balagezong, dove si trovano alcune pareti di calcare fino a quota 5.000 metri, mai salite e quasi sconosciute e, dopo circa dieci giorni, verso il confine con la Mongolia, 4.000 km più a nord, in una zona chiamata Keketuohai, dove gli alpinisti tenteranno di aprire una loro via sul granito di queste montagne.

A presentare l’impresa sono stati gli stessi alpinisti presso la sede della Morganti SpA, insieme ai vertici dell’azienda: il presidente Sandro Morganti, con i figli Franco (amministratore delegato) e Alberto (direttore generale).

“Questa impresa – ha sottolineato Alberto Morganti – si inserisce nel solco della tradizione alpinistica dei Ragni, che ha avuto quale culla le nostre montagne e ha contribuito a promuovere Lecco e il suo territorio in tutto il mondo, grazie alla conquista di alcune tra le più prestigiose cime dei diversi continenti e alla presenza di importanti attori quali Riccardo Cassin, Carlo Mauri e Walter Bonatti. Ionoltre, interpreta efficacemente la vocazione internazionale della nostra azienda, con proprie filiali in Francia e Germania, uffici di rappresentanza in Estremo Oriente e una presenza commerciale distribuita in quasi 70 Paesi”.

In occasione della conferenza stampa è stato anche proiettato il docufilm “In cordata – 90 anni al vertice”, prodotto dall’agenzia Welcome srl con la regia di Filippo Salvioni e il coordinamento di Fabio Palma, che ripercorre le principali tappe della storia della Morganti-Kapriol, stabilendo un originale parallelismo con le vicende dell’alpinismo lecchese e i suoi valori.

“I valori della montagna sono quelli che appartengono anche alla nostra azienda e alla nostra storia. A cominciare dal rispetto e dall’attenzione per ogni singola persona. La stessa attenzione che ci porta a creare rapporti di lungo termine con i nostri dipendenti, clienti e fornitori, che dimostrano di condividere i nostri stessi obiettivi e che ci porta a realizzare prodotti che guardano alla sicurezza di chi li utilizza, al loro comfort e alla loro protezione” ha affermato Sandro Morganti.

Per l’occasione è stato presentato, in anteprima, il nuovo martello “EVO 9.0” in edizione limitata, che si ispira nel design alle picozze utilizzate in montagna. Realizzato impiegando le più moderne lavorazioni meccaniche, presenta un manico in legno particolarmente slanciato e sagomato in modo da garantire il migliore grip.

Morganti-Kapriol è attiva in 60 Paesi del mondo, arrivando a superare i 38 milioni di Euro di fatturato nel 2016. E’ presente nella Gds italiana, in particolare in Bricoman, Leroy Merlin, OBI ed Eurobrico, a fianco ad una distribuzione tradizionale costituita da oltre 2.500 punti vendita specializzati in edilizia e serviti da una rete di 35 agenti monomandatari.