In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona mondo Minaccia Brexit, per i rivenditori del diy


www.diyinternational.com

Come molti hanno già ipotizzato, Brexit rischia di provocare conseguenze importanti per il settore retail britannico. In particolare i player al dettaglio, che operano nel settore della rivendita di prodotti per la casa.

Questa, almeno, è l’opinione di Matteo Rubin, senior analyst DIY & home della società di ricerche di mercato Verdict. Le ragioni principali della flessione delle vendite, che si preannuncia, sono da imputarsi  agli effetti negativi sul mercato immobiliare, una moneta fortemente indebolita e un probabile calo della fiducia dei consumatori.

“Le previsioni di Verdict per i settori combinati casa (fai da te e giardinaggio, mobili e pavimenti e oggetti per la casa) di una crescita del 2,4 per cento nel 2016, ora sono decisamente meno raggiungibili”, scrive l’analista. Inoltre, i margini già sottili possono essere compressi ulteriormente.

Non dimentichiamo che in UK, il settore della Gss del bricolage sta attraversando un’importante fase di ristrutturazione che coinvolge strategia commerciale e reto negozi. Pertanto, Brexit potrebbe causare problemi, non ultimo al nuovo arrivato Bunnings che sta lavorando al  rebranding completo della sua recente acquisizione, Homebase.

Tuttavia, i grandi progressi effettuati dai rivenditori tradizionali fai da te per quanto riguarda la multicanalità è vista come un vantaggio.

Brexit poses threat to home-related retailers in particular

Players that operate in the home sectors constitute the segment of British retailing that is likely to be hit hardest by Brexit. This is the view of Matthew Rubin, senior analyst DIY & home at the market research organisation Verdict.

The main reasons he gives for this opinion are the negative effects on the housing market, a heavily weakened pound and a likely fall in consumer confidence. “The previous Verdict forecast for the combined home sectors (DIY and gardening, furniture and floorcoverings and homewares) of 2.4 per cent growth in 2016 is now looking less achievable,” writes the analyst. In addition, the already thin margins could be squeezed further.

Home improvement retailers are in the process of restructuring their store networks and Brexit could cause problems for the new player Bunnings above all as it implements the complete rebranding of its recent acquisition, Homebase. However, the relatively major advances made by traditional DIY retailers with regard to their multichannel operations are viewed as an advantage.

foto: pixabay.com

In questa sezione