In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

Ten: DIY and Garden

icona mondo Il Mercato del diy, oltre 560 miliardi


Sono ben 567 miliardi di euro il valore del mercato mondiale del bricolage nel 2016. A rivelarlo è il nuovo “The Global Home Improvement Report 2017” appena pubblicato da fedyma, l’associazione europea di produttori di articoli per il diy.

Rispetto al precedente 2015, l’anno scorso il mercato ha registrato un aumento complessivo del 3,8% rispetto allo scorso anno. Il Nord America e l’Europa insieme rappresentano circa l’85%, con una popolazione che rappresenta solo il 15% sul totale mondiale. I mercati DIY di questi due continenti ammontano a 484 miliardi di €. Il Nord America e l’Europa si attestano rispettivamente al 57% e al 28% del mercato mondiale. Il Nord America ha avuto il più alto livello medio di spesa pro capite nel 2016, con 899 €.

Circa l’82% del mercato globale del bricolage (467 miliardi di dollari) è concentrato in soli 8 paesi: USA, Germania, Giappone, Canada, Regno Unito, Francia, Australia e Italia. Inoltre, i tre maggiori paesi del fai-da-te in Europa (Germania, Francia e Regno Unito) rappresentano il 53% del mercato del continente.

I primi 10 maggiori rivenditori di bricolage in tutto il mondo sono: Home Depot (USA), Lowe (USA), Adeo (Francia), Kingfisher (UK), Menards (USA), Bunnings (Australia), OBI (Germania), Bauhaus (Germania) Sears (USA), Canadian Tire (Canada). Home Depot e Lowe rappresentano il 25% della quota di mercato globale.

Ricordiamo che”The Global Home Improvement Report 2017″ è distribuito dalle associazioni locali di fediyma: Herstellerverband Haus & Garten (Germania, Austria e Svizzera), IVG (Germania), Unibal (Francia), BHETA (UK), AFEB (Spagna e Portogallo), FEBIN (Belgio) e MADE4DIY (Italia).