In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

Ten: DIY and Garden

icona mondo E’ ufficiale. Leroy Merlin e AKI si fondono


Ne avevamo già dato un anticipazione nel nostro articolo del 13 novembre e ora è ufficiale. Secondo la nota stampa rilasciata l’11 gennaio, il gruppo Adeo, proprietario delle catene Leroy Merlin e Aki, ha annunciato la fusione delle sue insegne sotto un’unica struttura aziendale. L’accorpamento andrà a costituire una realtà con un fatturato superiore ai 2,5 miliardi di euro, con poco meno di 120 puti vendita e 12.300 collaboratori.

Come per il nostro Paese Leroy Merlin opera sui grandi formati (fino a 14 mila mq) mentre l’insegna AKI è un classico formato di prossimità con superfici comprese tra i 2 e i 3.000 mq.

La totale integrazione tra le due realtà verrà realizzata e implementata nel corso del prossimo triennio (2018-2020), mentre la decisione di mantenere i due marchi o passare tutto sotto Leroy Merlin è ancora da prendere.

In Spagna il percorso di fusione inizierà su tre punti vendita Aki: quello di Colmenar Viejo (Madrid), quello di Talavera de la Reina (Toledo) e quello di Figueras (Gerona). Tutti e tre saranno trasformati, entro settembre 2018, sotto l’insegna Leroy Merlin e verrano testati concetti commerciali basati sull’esperienza di entrambi.

Inoltre, dal secondo trimestre 2018, tutte le nuove aperture saranno sviluppate congiuntamente. Rispetto ai prodotti a marchio, l’organizzazione sta lavorando per la realizzazione di una piattaforma commerciale per rispondere alle particolarità dei diversi formati e che verrà annunciata successivamente.

Ignacio Sánchez Villares, CEO di Leroy Merlin Spagna, ha dichiarato che “la fusione rappresenta l’unione di due aziende leader con una grande conoscenza ed esperienza nel settore. Aki porta versatilità, agilità e un concetto di prossimità. D’altra parte, Leroy Merlin porta la sua esperienza nel settore, lo sviluppo di progetti e la forza della sua scommessa omnicanale “.

E, ancora, Frédéric Capdeville, direttore generale di AKI Spagna, ha aggiunto che “il processo d’integrazione è fedele ai valori che condividiamo: co-creazione e spirito collaborativo. I nostri modi di lavorare sono complementari. Abbiamo condiviso conoscenze e generato sinergie per anni. L’unione è il passo naturale di un’esperienza di crescita condivisa “.

Aggiungiamo che, secondo quanto scritto dal periodico Economista.es, ciò che ora è accade in Spagna, non sarà un evento isolato, ma si verificherà anche in altri Paesi dove Adeo è presente: in Italia l’integrazione riguarderà Leroy Merlin e Bricocenter, mentre in Francia Leroy Merlin e Weldom. Rimarrebbero totalmente indipendenti le altre insegne del Guppo, Bricomart (l’equivalente del nazionale Bricoman) e Zodio.

Ricordiamo, infine, che per Leroy Merlin è prevista, nel 2018, l’apertura di un punto vendita a Madrid di 2.500 mq, dopo quella di Barcellona e di Vigo, entrambe nei centri cittadini.