In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona mondo Congresso BHB all’ombra dell’aquila


di Joachim Bengelsdorf (diy Dähne Verlag)

 

Con una sala piena e un programma completo, BHB (l’Associazione che rappresenta la distribuzione del settore)  ha chiuso il 2016 con il suo annuale appuntamento, tenutosi lo scorso 7 e 8 dicembre. Ben 500 i partecipanti, sostanzialmente commercianti del settore bricolage, edilizia e giardinaggio, ma anche un parte di produttori, che si sono ritrovati nella ex sala plenaria del Bundestag a Bonn.

I partecipanti provenienti da Germania, Svizzera e Austria, si sono interrogati sul futuro e su come il settore potrà continuare a crescere con successo, in temi di profondo cambiamenti della struttura commerciale tradizionale e il mutamento demografico che, non solo la Germania, ma l’Europa intera sta attraversando.

Relatori provenienti da diversi settori sono stati invitati a contribuire al dibattito, con le loro idee. Tra questi segnaliamo Michael Mette, vice direttore Generale di Ikea Germania; Stefan Vogel, capo del Living Plus a EK / Servicegroup; Ralf Rahmede, direttore generale dell’associazione Herstellerverband Haus & Garten oltre che della European Federation of DIY Manufacturers; Alain Paul, consulente della sostenibilità e certificazione Holz.ConZert Gmbh; Joachim Bengelsdorf della casa editrice Dähne Verlag e Michael Fuchs di Konzept & Markt GmbH.

Oltre ai rappresentanti del comparto del bricolage, hanno partecipate anche numerose imprese industriali e di logistica, nonché partner assolutamente consolidati come, per esempio, Dachser, Fischer, Gardena, Interseroh, Knauf, Kärcher, Markant, J. W. Ostendorf o Robert Bosch, Spax, Tesa e Wolfcraft.

Nel suo saluto, Detlef Riesche, CEO di BHB e presidente di di Toom Baumarkt, ha discusso circa le sfide sociali ed economiche che attendono il settore. Su questo assunto, la moderna rivendita di prodotti di bricolage si troverà, in futuro, a competere con maggiore forza e sempre di più con attori diversi tra specialisti, fornitori indipendenti, nonché con il trade e i pure player dell’e-commerce.

Durante la due giorni è sono stati presentati i risultati di un sondaggio realizzato da Klaus Peter Teipel. Per quanto riguarda i risultati del 2016 appena passato, l’anno ha visto un consolidamento del mercato dopo la quasi totale risoluzione dell’affaire Praktiker, il cui stato di insolvenza aveva precedentemente causato una flessione dell’intero comparto. Attualmente il fatturato si attesta intorno ai 200 milioni di euro, un valore ancora al di sotto di quello registrato nel 2013.

Più in generale il mercato tedesco del Home Improvement ha fatto registrare un leggero aumento nel 2016, con ricavi totali pari a € 47,9 miliardi e un aumento dell’1,3% rispetto al 2015. La categoria dei Bau- und Heimwerkermärkte (la distribuzione del settore, per intenderci) dovrebbe registrare aumento del 1,5%, per un totale di € 21,6 miliardi di euro.

Per il 2017  Teipel si aspetta un aumento del mercato Home Improvement a 48,4 miliardi di euro (il che significherebbe una crescita dell’1%), così come il fatturato del mercato più strettamente legato al bricolage dovrebbe raggiungere i 21,8 miliardi di euro, in crescita dello 0,9%.

Il 18 ° Congresso Internazionale BHB si terrà il 6 e 7 dicembre 2017 a Colonia.