In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona distribuzione Self Italia, i vincitori del concorso “una città sostenibile”


Le scuole primarie Giuseppe Giacosa di Settimo Torinese, Giuseppe Perotti di Torino e Silvio Pellico di Chieri sono le vincitrici del concorso “Una città sostenibile (La città in cui vorremmo vivere)”, promosso da Self Italia per diffondere e promuovere l’educazione ambientale. Le scuole si sono aggiudicate il premio di mille euro cadauno in servizi o prodotti della catena Self per l’abbellimento dell’edificio scolastico.

Il concorso, ideato dall’agenzia “Animando educational” di Torino, ha coinvolto le classi quarte di 13 istituti di Torino, Settimo, Moncalieri e Chieri e si è sviluppato in varie fasi. In un primo momento, le classi sono state coinvolte in incontri sulle diverse fonti di energia rinnovabili attraverso video multimediali, esperimenti e giochi coordinati da animatori e divulgatori scientifici.

Gli allievi si sono poi cimentati nella realizzazione della “Città sostenibile”, seguendo i tutorial sul sito di Self Italia e personalizzandola con carta, matite, tempere, colori ad olio, gessetti e materiali di riciclo come scatole, contenitori delle uova, tappi in sughero, bottoni, pigne, lana e materiale tessile, gommapiuma, ecc.

Nei tre progetti si possono notare le luci delle case e degli edifici, dei semafori e dei lampioni, oltre che il funzionamento di giostre per bambini nei giardini pubblici. A seconda del tipo di energia necessaria per l’illuminazione o il movimento delle giostre, gli allievi hanno scelto di utilizzare piccoli pannelli solari attivati con la luce di una pila, pile costruite utilizzando l’acidità dei limoni o
dinamo.

Infine, ogni classe ha realizzato un video per descrivere la “Città sostenibile” realizzata. Una giuria di esperti ha poi valutato gli elaborati migliori tra le scuole dei comuni partecipanti e selezionato i tre che meglio hanno saputo esprimere le relazioni tra energia, uomo e ambiente nella realizzazione del modellino della “Città sostenibile”.