In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona distribuzione Self continua a crescere in grande


Self, l’insegna per il bricolage nata a Torino nell’ormai lontano 1984, ci ha abituato in questi ultimi anni a nuove importanti aperture di punti di vendita, caratterizzati da significative metrature (ricordiamo per esempio Curno nello spazio un tempo occupato da Castorama), da una selezione merceologica in linea con le moderne tendenze del mercato e da una modalità espositiva davvero gradevole e funzionale alle necessità di chi deve comprare. Un ulteriore passo avanti Self lo ha fatto con la recente apertura del nuovo punto vendita di Fiume Veneto, il 28esimo in Italia e il secondo in Friuli, dopo quello di Udine.

Quello di Fiume Veneto è un grande centro per il bricolage: si estende su una superficie di 5 mila metri quadrati e nella propria offerta comprende la bellezza di 50 mila referenze suddivise in 16 aree merceologiche: dalla ferramenta all’utensileria, dai complementi d’arredo agli articoli per il bagno, dal giardinaggio alle vernici. Inoltre sono presenti prodotti per la casa, tessuti e tendaggi. Senza dimenticare i prodotti più tecnici quali: legno, falegnameria, vernici, impianti per illuminazione, belle arti e decoupage, serramenti e porte blindate.

Per capire meglio che cosa rappresenti questa nuova apertura per lo sviluppo di Self, abbiamo intervistato Kristos Basimas, direttore acquisti dell’insegna.

Questo punto vendita di Fiume Veneto – spiega Basimasè una testimonianza, dopo Curno, dell’evoluzione di Self verso i grossi formati. E’ inserito in un grande Parco Commerciale, con un ampio parcheggio e un contesto di offerta molto importante. Il prossimo passo, entro la fine dell’anno, sarà l’apertura di un altro grande Self a Settimo Torinese.”

Quali sono le novità portate da questo nuovo centro di Fiume Veneto rispetto agli altri punti vendita Self?

Siamo intervenuti sulla dimensione di alcuni reparti dando più spazio alle merceologie più tipicamente orientate al miglioramento della vita in casa e in famiglia. Abbiamo investito molto nel reparto illuminazione, ampliandolo e completando l’offerta con prodotti di ottimo livello di qualità e design; nel reparto vernici abbiamo aggiunto un tintometro, in modo da migliorare il servizio ai clienti per la preparazione di vernicianti anche per gli esterni oltre che per gli interni. In termini generali posso dire che stiamo proseguendo sulla via intrapresa che prevede un ampliamento dei mondi legati alla decorazione e alla casa. Questo perché il nostro target di riferimento è e lo sarà sempre di più la famiglia.

Gli esterni della casa, o per meglio dire il giardino che importanza ha per Self?

Una grande importanza, tant’è che abbiamo investito molto spazio per un’area stagionale estiva completa per tutte le possibili necessità di chi possiede un giardino. Inoltre abbiamo implementato il reparto dedicato ai “motori” (rasaerba, tagliasiepi, decespugliatori, ecc. – n.d.r.), ampliando le gamme e proponendo un assortimento di livello e di battuta più alta. Tra i nostri clienti abbiamo registrato una crescente richiesta di macchine per il giardino di qualità e con potenze superiori a quelle che siamo abituati a vedere nei centri bricolage, il nostro sforzo è stato quello di soddisfare anche queste esigenze.

Quindi, va bene la famiglia però mi pare di capire che il vostro cliente sia anche particolarmente esigente sul piano tecnico, o sbaglio?

La famiglia è certamente il nostro target di riferimento ma naturalmente abbiamo prestato la massima attenzione anche ai reparti e alle merceologie più tecniche. Il bricoleur evoluto è un cliente molto importante e molto esigente perché informato e preparato. Perché Self possa essere il vero riferimento anche per lui, abbiamo, da un lato, compattato e qualificato il reparto utensileria, che rimane uno dei nostri reparti più importanti, ampliando per esempio lo spazio dedicato all’idraulica sia nel settore termoidraulico che dell’arredo bagno, ma anche in tutto ciò che è necessario al bricoleur evoluto per i suoi lavori in bagno (raccordi, tubi, accessori, ecc). Lo stesso abbiamo fatto per il comparto dell’elettricità, dedicando a entrambe, idraulica ed elettricità una propria corsia.

Cosa ci dobbiamo aspettare nel futuro di Self?

Il nostro impegno è quello di diventare un riferimento per il mercato italiano del bricolage. Per questo abbiamo rivisto tutti gli assortimenti e le metrature dei nostri negozi tenendo sempre in assoluta considerazione le esigenze dei singoli bacini d’utenza. Un lavoro che ci ha consentito di rendere i nostri negozi da 3 mila metri quadrati molto “leggibili” e completi. Adesso vogliamo posizionarci nello stesso modo anche con le metrature più grandi, garantendo un’offerta profonda e prezzi competitivi.

In questo momento i punti vendita Self sono fondamentalmente concentrati nelle regioni del nord. Avete intenzione di espandervi su tutto il territorio nazionale?

Noi vogliamo conquistare quote di mercato dove c’è mercato. La nostra concentrazione sulle regioni del nord-est e del nord-ovest dell’Italia non è casuale in quanto ritengo che in quelle regioni batte il cuore del mercato italiano del bricolage. Abbiamo però anche aperto un punto vendita a Roma e altri ne apriremo nel centro e nel sud Italia, però, mentre prima aprivamo negozi in situazioni geografiche dove non c’era concorrenza, oggi andiamo dove c’è il mercato. Non ci interessa aprire punti vendita semplicemente per avere una bandierina in più sulla cartina.

Detto questo – prosegue Kristos Basimasciò che è molto importante per noi è di proseguire nella grande sfida che abbiamo intrapreso riguardo alla composizione dell’assortimento. Lavorare su negozi di grande metratura non deve significare aumentare i volumi di merci appartenenti alla stessa tipologia. Dobbiamo avere la forza di aprire il mercato ampliando le gamme e proponendo prodotti di fasce diverse. Per essere più chiaro posso prendere ad esempio la spazio che abbiamo dedicato al giardino in questo punto vendita di Fiume Veneto dove si possono trovare prodotti di arredo giardino di una qualità superiore rispetto agli standard che si trovano nelle varie insegne del bricolage. Esistono oggi esigenze che vogliono essere soddisfatte indipendentemente dal contenuto economico: la gente per determinate tipologie di prodotto e per determinate situazioni vuole maggiore qualità e maggiore cura nel design e noi vogliamo offrire tutto ciò. E’ un mercato che c’è e a cui noi vogliamo andare incontro.

Nella foto: Kristos Basimas, direttore acquisti di Self

Per avere un’idea più precisa del punto vendita Self di Fiume Veneto
vi lasciamo ad un’ampia Galleria Fotografica.