In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona distribuzione Self compie 25 punti vendita


L’insegna è tutta italiana e fa capo alla famiglia Gardino. Self ha le radici e la maggior parte dei suoi negozi in Piemonte, ma non ha mai trascurato le possibilità espansione in tutto il nord Italia. Una politica che l’ha portata ad aperture in Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli, fino ad arrivare in Emilia Romagna, nelle Marche e in Umbria. Il 21 aprile scorso Self ha toccato il tetto dei 25 punti vendita, con l’inaugurazione del nuovo negozio di Curno, in provincia di Bergamo. Un negozio importante e un punto di riferimento per il territorio in quanto attivo da anni con l’insegna Castorama.

Per Self – viene sottolineato – questo nuovo punto vendita rappresenta un importante “cambio di passo”. L’azienda si confronta, per la prima volta, con “formati più grandi” (6.000 mq – n.d.r.) in termini di superficie totale rispetto alla media dei suoi attuali punti vendita. Inoltre, la gestione precedente offre a Self un significativo e stimolante parametro di raffronto”.

I prodotti esposti sono 40 mila e sono suddivisi in 16 aree merceologiche: dalla ferramenta all’utensileria dai complementi di arredo per il bagno alle vernici. Inoltre sono presenti soluzioni per il giardinaggio, prodotti per la casa, tessuti e tendaggi. Completano il parco prodotti, articoli più tecnici quali: legno, falegnameria, vernici, impianti per illuminazione, belle arti e decoupage, serramenti e porte blindate.

Nel corso della nostra visita la caratteristica che maggiormente abbiamo notato è la luminosità e l’ampiezza degli spazi nel punto vendita: le corsie sono sufficientemente ampie per poter evitare di giocare agli autoscontri con i carrelli e praticamente in ogni settore merceologico è presente un’area di ampio respiro, quasi un’area relax in cui soffermarsi, con l’esposizione dei prodotti. Un lay out che consente di avere, con un colpo d’occhio, la visione dell’intero negozio: la linea dell’orizzonte nelle corsie principali non è interrotta da scaffali o altro. E’ un punto vendita rilassante, in cui pensiamo potrà essere confortevole scegliere e acquistare.

L’offerta di prodotti di ogni singola merceologia è sufficientemente completa e abbiamo notato anche prodotti particolari, pur se semplici (fascette, cerniere, minuteria e altri), che non sempre, anzi quasi mai, trovano spazio nei punti vendita della grande distribuzione. In questo senso ci è parso che Self non stia seguendo la tendenza che vuole trasformare i centri per il bricolage in centri per la casa, con una dominante dei prodotti “decorativi” su quelli tecnici. Infatti abbiamo rilevato che i reparti più importanti sono certamente quelli dedicati alla ferramenta e all’utensileria, con uno spazio e una profondità di gamma importanti anche nei prodotti per il giardino. Interessante è la modalità di vendita della minuteria metallica (chiodi, viti, ecc.) che, oltre che confezionata in blister, può essere acquistata anche sciolta utilizzando due apposite vaschette, una piccola da 2,69 euro, e una più grande da 4,69 euro, che possono essere riempite a piacimento anche con chiodi e viti di diverse misure e tipi. Comodo.

Abbiamo concluso il nostro giro nel punto vendita spostandoci nell’area esterna, anch’essa ben organizzata, dedicata sostanzialmente all’arredo giardino, alle recinzioni e ai materiali ingombranti per l’edilizia.

Naturalmente non mancano i servizi classici per un centro bricolage, come il taglio legno, il taglio vetro, le cornici su misura, la duplicazione delle chiavi e il tintometro. Per concludere riportiamo una dichiarazione che ben esprime la condivisibile filosofia dell’insegna: “La scelta di aprire a Curno – spiegano da Selfrientra nella strategia di sviluppo di Self. L’intenzione di aprire nuovi punti vendita in Lombardia e quindi anche nella provincia di Bergamo, si spiega con il forte interesse della zona per il settore del bricolage. A Curno hanno trovato realizzazione due valori molto cari a Self: l’occupazione – come dimostra l’assunzione di una sessantina di persone altamente qualificate, che saranno la linfa vitale ed il motore del punto vendita -, ed il rispetto ambientale. L’edificio infatti è stato ristrutturato in una logica che minimizza l’impatto sul territorio, riducendo le dispersioni termiche ed implementando un impianto elettrico innovativo dal punto di vista dell’eco-sostenibilità”.