In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Il Gruppo Bricofer si aggiudica Granbrico


E’ stato siglato, nella tarda serata di ieri (2 dicembre. ndr), l’accordo che prevede il passaggio d’insegna di 10 punti vendita Grancasa/Granbrico al Gruppo Bricofer, tutti condotti in affitto. La partnership, che sarà attiva dal 1° gennaio prossimo, prevede la gestione dei negozi di Legnano (MI), Nerviano (MI), San Giuliano Milanese (MI), Sarzana (SP), Desenzano del Grada (BS), Gerenzano (Va), Spello (PG) Cava Manara (PV) e Vicenza, per una superficie di vendita complessiva di ben 35.000 mq. E’ allo studio la possibilità di trasformare alcuni dei punti vendita in Ottimax, altrimenti saranno tutti ad insegna Bricofer.

Un grande successo per l’insegna dell’elefante che ha vinto rispetto ai molti pretendenti, italiani e non, garantendosi l’ingresso in un’area geografica non ancora presidiata e con interessanti prospettive di sviluppo.

“Siamo molto soddisfatti di un accordo che è la prova di quanto il Gruppo Bricofer creda nello sviluppo di questo mercato – ha dichiarato Massimo Pulcinelli, presidente del Gruppo, raggiunto telefonicamente da diyandgarden.com -. Un accordo che ci consente un grande passo avanti e che ci porta ai primi posti, in termini di sell out, tra gli operatori della distribuzione del bricolage”.

Valore dell’operazione, oltre 25 milioni. Un investimento significativo, che va a sommarsi ad un elenco di iniziative decisamente importanti che hanno scandito l’ultimo anno e mezzo di attività del Gruppo. A cominciare dall’apertura di Ottimax a Cesena, è stata un crescendo, con la successiva liquidazione dei soci Megawatt, 8 nuovi Bricofer a conduzione diretta, l’acquisto di SIFA Friuli di quest’estate, l’attivazione del polo logistico di Pesaro Camparana e l’ultima apertura Ottimax a Gradisca.

“Il segreto è che siamo oculati, motivati e tutti molto attenti – continua Massimo Pulcinelli -. Detto questo, vanno considerati molteplici elementi, tutti egualmente importanti, come il fatto che i dividendi vengano sempre reinvestiti, i buoni rapporti con le banche che ci assistono con piacere, vista la serietà dimostrata ogni giorno e, non ultimo, dal contributo dato, in partnership, dai fornitori, con i quali consolidiamo rapporti sempre più solidi”.

E ancora: “Le previsioni di sell out del network Bricofer-Ottimax, per fine 2017, sono di 400 milioni di euro e il gruppo societario supererà i 200 milioni di fatturato consolidato, con un ebitda di 15 milioni, interamente reinvestito. Per il 2018 il nostro business plan stima un aumento del consolidato, superiore al 50%” ha concluso Pulcinelli.

Come recita il comunicato stampa diffuso: “E’ il caso di dire che questa volta l’Italia ha vinto!”