In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

Ten: DIY and Garden

icona distribuzione Archiseller, l’abilitatore di e-commerce. A fine Aprile


E’ ancora in fase di test ma si appresta a partire entro la fine di aprile. Si tratta di Archiseller, la nuova piattaforma e-commerce per l’edilizia, un vero e proprio marketplace realizzato da Edilportale, con l’apporto del mondo della produzione e della distribuzione, Bigmat, Gruppo Made, CasaOikos e Gruppo Icos.

Un gruppo di lavoro che darà vita ad una proposta che partirà con il coinvolgimento di oltre 400 punti vendita e che va nella direzione di una indispensabile commistione tra fisico e virtuale.

“Le rivendite edili hanno e stanno tuttora affrontando un cambiamento sensazionale, passando dal vendere cemento a vendere prodotti per le finiture d’interni – commenta Gabriele Nicoli, presidente di Archiseller -. E’indispensabile affrontare il cambiamento con tutti i mezzi possibili, tra questi, chiaramente, l’e-commerce”.

“Ora, considerando quello che sta succedendo nella distribuzione del bricolage – continua Nicoli – con i processi di convergenza in atto e la prossimità come valore aggiunto, anche la rivendita edile, per certi versi affine, deve necessariamente valorizzare i suoi punti di forza. Tra questi la capillarità; quella prossimità di cui tanto si parla e che diventa utilissima in fase di e-commerce”.

Lo studio della piattaforma è partito dalle esigenze della distribuzione di riferimento e dall’osservazione di quanto già presente nel comparto.

“L’e-commerce esiste già in edilizia – prosegue Nicoli – tuttavia, è a macchia di leopardo, con poche realtà che funzionano molto bene e percentuali sul fatturato molto alte – del 20-30% -, mentre la maggior parte, al contrario, sconta le problematiche più ovvie, a cominciare dalla scarsa visibilità. Oggi i rivenditori sono invisibili nel mondo online, mentre la grande distribuzione specializzata, per fare un esempio, è ben presente”.

E’ da questa osservazione di base (e non solo. ndr) che nasce Archiseller, uno strumento che Nicoli definisce un “abilitatore di e-commerce”. La piattaforma offre un servizio – chiavi in mano – e, dal canto suo, la rivendita potrà aderire al marketplace e usufruire anche della “vetrina” Edilportale che, lo ricordiamo, vanta 50 milioni di visitatori l’anno e un catalogo prodotti estremamente completo.

Come funzionerà Archiseller?
Archiseller offre due canali di vendita , il primo attraverso una piattaforma per l’e-commerce del rivenditore comprensiva di tutti i contenuti e la tecnologia più innovativa e il secondo tramite la partecipazione al markeplace nazionale su edilportale.com dove Archiseller acquisirà gli ordini per trasferirlo al rivenditore . Quest’ultimo verrà scelto dal cliente finale tra la lista di rivenditori secondo un algoritmo che terrà conto di elementi quali il prezzo, la disponibilità, l’ubicazione del punto vendita ecc. Sarà il rivenditore ad emettere fattura d’acquisto anche se, per il ritiro, l’acquirente potrà avvalersi di due possibilità: la consegna a domicilio da parte del rivenditore, il classico click&collect, ovvero il ritiro in negozio. Archiseller offrirà al rivenditore un servizio supplementare di consegna tramite spedizionieri nazionali per consentire una rapida evasione dell’ordine stesso.”.

Nicoli ci tiene a precisare che Archiseller non compra e non vende, ma offre alla rivendita un servizio che, da solo, forse non potrebbe organizzare, e soprattutto pubblicizzare, con la stessa rapidità ed efficienza.

Tramite Archiseller sarà possibile acquistare tutto ciò che riguarda i materiali legati alla costruzione/ristrutturazione o manutenzione della casa, senza tralasciare l’arredo bagno e l’esterno con prodotti per l’arredo urbano.

Quanto costerà aderire ad Archiseller?
Prevediamo un canone annuo di 2.900 euro per aderire al platform Archiseller. Successivamente sono previste delle commissioni relativamente basse sul transato che potranno essere ulteriormente ridotte secondo la modalità di pagamento. Sarà, invece, gratuita la presenza all’interno del grande “centro commerciale” Edilportale, dove sono previste commissioni in linea con quelle di altri portali già attivi e una scontistica sulla base della quantità di punti vendita aderenti, fino ad un massimo di 10”.

Obiettivo di fatturato?
Se consideriamo i 15/20 miliardi di euro del mercato dell’edilizia interni/esterni, escludendo le opere di fondazione e strutturali, direi che arrivare al 5% in 3/4 anni potrebbe essere un obiettivo raggiungibile.

Archiseller non sarà solo una piattaforma b2b ma anche il privato potrà acquistare. In che modo sarà gestita la vendita?
Archiseller organizzerà la vendita in modo da offrire al cliente il migliore prezzo e la consegna più comoda per le sue esigenze. Archiseller gestirà il controllo di tutti i processi (acquisti, pagamenti, ecc) e disporrà di un call center creato per le richieste del cliente, non solo relative alla gestione della vendita ma anche in relazione ai suoi bisogni ed esigenze d’informazione.

On line a fine aprile per i rivenditori. E il cliente finale?
Da aprile potrà comprare direttamente sull’e-commerce dei singoli rivenditori e partire dal mese di luglio anche sull’hub nazionale di Archiseller posto su Edilportale.com. con Un’ampia azione di comunicazione che vedrà coinvolti tutti i portali di Edilportale.com Spa, oltre a newsletter settimanali con promozioni, sia a livello locale sia nazionale.

Infine. Il debutto con Bigmat e Gruppo Made. Quanti rivenditori potrebbero aderire al progetto?
Chiaramente le nostre speranze ed aspettative sono massime, anche se crediamo che non tutte le realtà distributive siano ancora pronte per un progetto con queste caratteristiche. Tuttavia, ritengo che l’adesione di un migliaio di rivenditori possa essere un numero realistico per il nostro comparto e non solo. E’ un progetto che potrebbe essere valido anche per altri canali “vicini”. Che ne pensa della ferramenta?