In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

icona comunicazione Manny Tuttofare va in edicola


Il bricolage, che continua ad essere trascurato dalla televisione generalista nostrana (RAI, Mediaset e La7), miete successi dalla piattaforma Sky: ricordiamo programmi come Paint your Life, Extreme Makeover oppure, per i bambini, il famoso Art Attack trasmesso dai canali digitali di Disney e da Rai2, pur se confinato alle 7.30 del sabato e della domenica mattina. Il “fare” in televisione funziona e in più, in un momento in cui i modelli proposti dalla TV di Stato e da Mediaset sembrano orientati unicamente al reality, ai sederini e ai litigi urlati, offre un contributo importante alla penetrazione di una cultura sana che riporta nei giusti binari i valori e le priorità della vita di ciascuno.

Forse adulti e adolescenti non lo hanno ancora capito, ma i bambini certamente si. Dopo lo straordinario successo di Art Attack, oggi stiamo assistendo al fenomeno Manny Tuttofare che, dallo schermo TV è entrato prima nei negozi di giocattoli con il suo furgoncino, il suo tavolo da lavoro e soprattutto con i suoi attrezzi parlanti e dalla fine di febbraio anche nelle edicole con un nuovo bimestrale completamento dedicato al personaggio.

Il bimestrale, che precisamente si chiama “Manny Tuttofare Giochi & Attività”, nasce dalla collaborazione tra Disney Publishing Worldwide e Playhouse Disney, il canale televisivo dedicato ai bambini dai 3 ai 5 anni ed è stato ideato e sviluppato in Italia dal team della sede centrale della Global Magazine di Disney Publishing Worldwide di Milano.

All’interno del giornale si trovano giochi, racconti e proposte di attività didattiche che i bambini possono svolgere insieme ai genitori. Lo spirito dei contenuti è lo stesso del cartone animato: amicizia, solidarietà, autostima, oltre a curiosità e voglia di scoperta. A guidare i bambini attraverso le pagine del giornale c’è ovviamente Manny, l’esperto che tutti in città chiamano quando hanno bisogno di riparare qualcosa. Sempre ottimista, disponibile, rispettoso degli altri, trasmette ai bambini, insieme ai suoi simpatici attrezzi, valori oggi fondamentali che i “grandi” chiamano riuso, riutilizzo, riciclo.