In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

Ten: DIY and Garden

icona comunicazione La trasparenza che fa la differenza



Sabato 9 settembre si è tenuto a Badia Polesine un grande evento volto a festeggiare i 65 anni di attività della Bonfante, azienda che ben conosciamo per la sua ampia gamma di fontane e prodotti per il giardino.

Nata nel 1952 dallo spirito imprenditoriale di Piero Bonfante, l’azienda è costantemente cresciuta negli anni grazie all’impegno della famiglia. Oggi la Bonfante è guidata dai fratelli Dino e Francesco Bonfante, con i nipoti Aldo e Riccardo, che insieme guidano una squadra di persone alcune delle quali da 40 anni in azienda.

L’evento organizzato per festeggiare i 65 anni di attività ha preso il via nel pomeriggio di sabato per proseguire fino a notte inoltrata. Oltre 300 sono state le persone coinvolte.

Durante tutto lo sviluppo dell’evento, dobbiamo dire ben organizzato, Dino Bonfante ha saputo, momento dopo momento, rappresentare in maniera coinvolgente tutti i valori che caratterizzano l’azienda. Le parole chiave sono state cultura, storia, solidarietà e divertimento.

La giornata si è aperta con l’esposizione e la presentazione di una collezione di quadri di artisti locali quotati sul mercato dell’arte nazionale e internazionale, messi poi in vendita in una logica di raccolta fondi a favore della ricerca sulla distrofia muscolare di Duchenne, una malattia che colpisce 1 su 3.300 bimbi nati maschi e che si manifesta già nell’infanzia con seri problemi nello sviluppo motorio.

L’impegno sul fronte della promozione dell’arte e degli artisti del territorio non è una novità per la Bonfante, così come le iniziative di solidarietà. In questa occasione sono stati due valori ben rappresentati, senza alcuna enfasi, con semplicità, come fosse naturale che un’azienda di successo si debba occupare anche di altro e non solo del proprio business e dei propri profitti.

Occuparsi ed esternare contenuti “altri” rispetto a quelli mercantili è un elemento indispensabile per proporsi al mercato in maniera moderna e trasparente, perché spesso è proprio tramite quello che abbiamo definito “altro” che si può trasmettere in maniera efficace al proprio pubblico (clienti e fornitori) quella che è la filosofia di un’azienda e quindi il proprio approccio con il mercato, fatto di persone e non di numeri, che invece sono una conseguenza.

Un altro aspetto molto importante oggi è la trasparenza e in questo caso arriviamo al cuore dell’evento Bonfante, quando, con il supporto di un toccante filmato, l’azienda si racconta, dalla nascita ai giorni nostri, in tutte le sue vicende pubbliche e private. Anche in questo caso quello che ha colpito è la semplicità di esposizione del racconto, come se invece che di fronte a 300 clienti e fornitori, si fosse al tavolo con 4 amici. Una modalità di comunicazione che ha offerto chiarezza, trasparenza ed emozione. Il tutto si è concluso con la presentazione sul palco dell’intero staff Bonfante e un saluto alla platea in perfetto stile teatrale che ha provocato un lungo e sentito applauso.

Il legame dell’azienda con il proprio territorio si è manifestato anche con la presentazione e la premiazione della squadra, la Badiese, di calcio a 5 di Badia Polesine, sponsorizzata Bonfante e promossa in C1 dopo l’entusiasmante successo nel campionato scorso.

E poi buon cibo, musica e divertimento, il tutto per andare a chiudere una serata che ha certamente rinfrancato il rapporto tra l’azienda e i propri interlocutori (clienti e fornitori) lasciando un ricordo che inevitabilmente influirà positivamente sui rapporti commerciali quotidiani. Oggi fare impresa è anche questo.