In 10 minuti vogliamo tenerti aggiornato sulle novità del DIY and Garden. Lascia la tua email

La newsletter di TEN: DIYandGarden

Ten: DIY and Garden

icona comunicazione 4° Forum MADE4DIY, successo per contenuti e presenze



Si è svolto in data 1 Dicembre la quarta edizione del Forum Nazionale di MADE4DIY (Associazione Italiana che raggruppa le aziende produttrici dei settori Fai Da Te e Gardening). Dopo la crescita registrata nelle passate edizioni anche quest’anno il Forum annuale sul Fai Da Te ed Home Improvement organizzato da MADE4DIY continua il suo trend di crescita e conclude la sua quarta edizione con un grandissimo risultato.

L’evento si è confermato come punto di incontro per gli operatori dei settori Do It Yourself e Gardening del mercato italiano, tutto ciò viene confermato anche dal riscontro in termini di partecipazione; raggiunto il top di registrazioni per un totale di 148 iscritti +18% rispetto all’edizione 2016. La platea dell’evento si compone di aziende produttrici, retailer, media, aziende di servizi e operatori del settore.

L’evento ha continuato a crescere seguendo il leitmotive e l’impronta di MADE4DIY; focus di approfondimento con dettagli e dati esclusivi sui mercati esteri, temi di attualità analizzati da docenti universitari, analisi della situazione della GDS Brico italiana, faccia a faccia con i principali player dell’online ed i retailer italiani, aziende produttrici italiane d’eccellenza. Come sempre, il principale obiettivo del Forum di MADE4DIY è stato quello di dare un contributo pratico ed accrescere le informazioni a disposizione delle aziende attive in questo settore.

Sempre maggiore è l’attenzione posta da MADE4DIY sui contenuti del Forum che sono l’anima dell’evento; ciò va di pari passo con la selezione dei relatori che quest’anno sono stati i seguenti: Paul Grinsell (Executive Director DIY & Home Improvement BHETA – British Home Enhancement Trade Association); Riccardo Puglisi (Professore di Economia, Finanaza e Mass Media – Università di Pavia); Giulia Arrigoni (Direttrice Editoriale – 10 Minutes www.diyandgarden.com); Alessandro Samà (e-commerce Manager – Brico Bravo S.r.l.); Giovanni Todaro (Responsabile Commerciale – FDT Group); Giulio Paniccia (Project Manager – Industria Chimica Adriatica S.p.A.).

Il Forum 2017 è stato strutturato in tre parti distinte: Mercato inglese e brexit, superfici italiane del bricolage ed e-commerce, retailer e produttori italiani. Dopo il benvenuto e l’introduzione del presidente Michele Zucca che ha ripercorso le tappe della crescita di MADE4DIY (Associazione che oggi conta 37 aziende Associate), la parola è passata ad Ivan Bartolucci (GM di MADE4DIY) che svolto la figura di moderatore dell’evento.

Mercato Inglese e Brexit

L’evento è iniziato con l’approfondimento sulla situazione del Mercato Inglese del Do It Yourself a cura di Paul Grinsell che ha presentato i valori di mercato ed i principali trend; inoltre, sono stati approfonditi anche i principali retialer inglesi: B&Q, Bunnigs/homebase, Wickes e Screwfix.

Valore del DIY inglese nel 2016 £11,1 miliardi, il valore complessivo del mercato (considerando le rivendite di materiali edili e da costruzione come Travis Perkins e Jewson) raggiunge un valore di £38 miliardi. Positivo anche l’andamento del mercato del Gradening inglese, dopo il +2,2% nel 2016, nei primi sei mesi del 2017 si attesta una crescita del 1,1 %.

Dopo l’approfondimento sul mercato inglese è stato affrontato il tema della Brexit; il Professore di economia, finanza e mass media Riccardo Puglisi ha presentato la situazione attuale e l’impatto che Brexit sta avendo sulla economia e sugli scambi commerciali dei produttori italiani con il mercato inglese.

La GDS Italiana e le opportunità dell’e-commerce

La seconda parte del Forum di MADE4DIY è iniziato con l’approfondimento della situazione della GDS italiana. Giulia Arrigoni (Direttrice Editoriale di 10 Minutes DIY & Garden) ha presentato i trend del network italiano; di seguito riportiamo alcuni dati in pillole.

Il mercato del bricolage italiano ha chiuso il 2016 con un valore di € 12 miliardi (+0,9%) rispetto all’anno precedente. Il numero di punti vendita aumenta di + 5 rispetto al passato, al primo semestre 2017 infatti risultano essere presenti 732 P.V. all’interno del network italiano; in realtà però il dato relativo alla superficie espositiva totale di vendita del GDS è in calo di – 8279 mq (in poche parole viene perso la superficie equivalente ad un “Big Box”). Tra le tendenze principali della GDS italiana “l’effetto prossimità”; si denota un riduzione generale delle superfici di vendita dei negozi.

I negozi di prossimità o meglio “urban store” come Bricocenter e Bricofer rinnovano i loro format. Aumenta sempre più l’attenzione delle catene del DIY verso i professionisti.

Nella medesima sezione del forum è stato affrontato anche il tema dell’online, grazie alla presentazione di Brico Bravo.

Alessandro Samà (e-commerce manager di Brico Bravo S.r.l.) ha presentato al pubblico il case history di Brico Bravo, dall’anno della nascita con un piccolo negozio nel 1959, ad oggi, in cui, si conferma come l’e-commerce di riferimento del Home & Garden italiano.

Oggi Bricobravo serve oltre 200.000 utenti su tutto il territorio nazionale spedendo il 98% degli ordini in 24h; di seguito la formula del successo: logistica, packing e spedizioni, customer service, scelta dei partner affidabili, KPI e standard qualitativi da mantenere, multicanalità, mercato estero.

Retail e Produzione

Nella terza sessione del Convegno si sono avvicendati sul palco il mondo del retail (FDT Group) ed il mondo della produzione (Industria Chimica Adriatica S.p.A.).

Giovanni Todaro responsabile commerciale di FDT, che quest’anno compie il 20° anno di attività com consorzio di distributori del Bricolage, ha ripercorso le tappe di FDT, una delle principali catene italiane del mondo brico.

E’ stata posta l’attenzione sui trend attuali che riguardano tutti i negozi del gruppo FDT; sono state poi affrontate le future strategie di sviluppo focalizzandosi su nuove opportunità per i fornitori, nuovi canali di vendita, implementazione di nuovi sistemi espositivi e dedicare sempre più risorse alla formazione.

Di grande impatto ed interesse è stata la presentazione conclusiva di Giulio Paniccia, Project Manager di ICA S.p.A. .

Industria Chimica Adriatica S.p.A. è un grande gruppo italiano con sede a Civitanova Marche (Macerata), che conta su 2 stabilimenti produttivi in Italia. Nell’anno 2016 il volume d’affari del Gruppo ICA ha raggiunto 112 milioni di Euro di cui il 54% all’estero. ICA S.p.A. è un’azienda leader a livello mondiale nella formulazione, produzione e commercializzazione di vernici speciali per legno; attualmente il gruppo conta 560 dipendenti e oltre 10000 clienti.

Il focus della presentazione è stato il brand ICA For You, la nuova linea studiata dall’azienda e dedicata in modo specifico al mercato del Fai Da Te, presentata in anteprima nazionale proprio al Forum Nazionale di MADE4DIY.

Ha concluso il Forum l’intervento di Giulio Paniccia relativamente a ICA FOR YOU, il nuovo brand di vernici per il legno dedicate al mondo del DIY. “La forza di un gruppo che guarda al mondo, tutta la forza che serve per un mercato esigente e in rapida evoluzione, che richiede soluzioni sempre innovative, di alta qualità e rispettose dell’ambiente”.

Queste sono le parole chiave che hanno portano il gruppo ICA ad innovare per essere sempre al passo con i tempi e con le esigenze dei diversi segmenti target degli utilizzatori di vernici per il legno. Il nuovo brand per il Do It Yourself, ICA for you nasce proprio da anni di esperienza ed investimenti in ricerca e sviluppo condotti nei laboratori di ICA; l’obiettivo è uno solo, portare a casa degli utilizzatori e dei DIYers la tecnologia, la qualità e le prestazioni di prodotti professionali per la verniciatura del legno.

Impregnanti per legno all’acqua e prodotti per la manutenzione di infissi e parquet, soluzioni uniche per chi vuole realizzare progetti senza trascurare la qualità e l’attenzione alla natura.